Mondiali 2026 a 48 squadre, sedici saranno europee

Oggi a Zurigo l’ufficio di presidenza della Fifa ha definito il “planning” per le qualificazioni delle nazionali: l’Europa conquista tre posticini

di Redazione

Cambia la formula dei Mondiali. Dal 2026, infatti, le nazionali partecipanti alla fase finale saranno 48 e non più 32 come avvenuto nelle ultime edizioni. Ma come avverranno le qualificazioni? Oggi a Zurigo l’ufficio di presidenza della Fifa, formato dal presidente Gianni Infantino e dai colleghi di ciascuna delle sei confederazioni, ha definito il “planning”. Questi i punti salienti:

  • il Paese organizzatore si qualificherà direttamente;
  • sedici posti saranno riservati alle nazionali dell’Europa;
  • otto all’Asia;
  • nove all’Africa;
  • sei al Nord e Centro America;
  • sei al Sudamerica;
  • uno all’Oceania.

Inoltre è previsto un torneo di ripescaggio tra sei squadre che qualificherà altre due nazionali e che coinvolgerà una selezione a confederazione, esclusa la Uefa, e un’altra formazione appartenente alla confederazione che ospiterà il torneo: le due migliori del ranking Fifa saranno teste di serie in questo mini-playoff e giocheranno un solo turno. Attualmente sono 211 le federazioni che fanno parte della Fifa, dal 2026 pertanto si qualificherà una squadra su quattro. La nuova formula verrà ora sottoposta alla ratifica dell’Esecutivo Fifa, in programma il 9 maggio a Manama (in Bahrain).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy