Stramaccioni: “Il calcio è accessorio alla vita. Ripresa? Prepariamoci ai tanti infortuni”

L’ex tecnico bianconero ha parlato ai microfoni di Rai Radio 1

di Redazione

L’ex tecnico bianconero ha parlato ai microfoni di Rai Radio 1:

“E’ giusto che il calcio segua la situazione principale che è la vita, nel rispetto di quello che ha vissuto la Nazione e di tutte le perdite subite a causa del coronavirus. Prima che al pallone bisogna pensare alla sicurezza nazionale, poi se e quando il Governo deciderà per la ripresa, il calcio potrà assolvere alla sua funzione di svago in un momento così difficile, ma la priorità resta la salute.

Come sarà tornare in campo? “Se si dovesse riprendere sarebbe una situazione completamente diversa dal solito ritiro. Non ci sono state amichevoli e non tutti hanno avuto la possibilità di allenarsi privatamente, saranno da mettere in preventivo tanti infortuni in più, si tornerà a giocare in condizioni diciamo… controverse. Ora siamo tutti in attesa di capire come andrà questa seconda fase, ma ricordiamo che il calcio è accessorio alla vita. Come cambierà lo spirito di squadra? Se questa situazione dovrebbe protrarsi, sicuramente ci saranno cambiamenti anche nel calcio, ma solo con un grande gruppo si possono ottenere risultati”. 

Stramaccioni ha parlato anche in difesa del calcio dilettantistico: “Stiamo, tra virgolette, tutelando chi ne ha meno bisogno. C’è tutto un mondo di sport dilettantistico che va ugualmente tutelato, spero che il Governo si ricordi che il calcio si muove anche grazie a tutte le attività minori”.

Obiettivi professionali? “La mia priorità resta l’Italia, se un club dovesse farsi avanti sarei pronto a valutarne l’offerta. Sono andato all’estero solo per un club blasonato e perché in quel momento era l’offerta migliore, ma andare all’estero non significa mettere l’Italia in secondo piano. Un consiglio che voglio dare ai giovani allenatori è quello di imparare l’inglese perché in un’era globalizzata la conoscenza dell’inglese può aprire la strada a tante opportunità”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy