Tragedia nell’Arzignano: calciatore delle giovanili cade nel fiume e muore

Inutili i soccorsi per Mattia Storti, ragazzo di 13 anni delle giovanili, giocava negli “Esordienti” dell’Artigiano Valchiampo

di Redazione

Tragedia per l’Arzignano, squadra che milita in Serie C. Mattia Storti, ragazzo di 13 anni delle giovanili, è morto a seguito di un terribile incidente. Il giovane è caduto nel fiume Agno a Cereda di Cornedo Vicentino in provincia di Vicenza e ha perso la vita.

Il tutto è avvenuto sotto gli occhi degli amici che non hanno potuto fare nulla per salvarlo. Mattia è stato trascinato dalla corrente e non ha avuto scampo. Neppure l’intervento  dei Vigili del Fuoco e di un medico del “Suem 118” ha potuto salvare la vita al ragazzo che, dopo diversi tentativi di rianimazione, ha perso la vita. Il ragazzo giocava nella formazione “Esordienti” dell’Arzignano Valchiampo ed è per questo che molte società di calcio si sono volute unire al dolore del club e della famiglia. Tra queste il Vicenza e il Pescara.

 

Itasportpress.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy