Ciurria manda ko la Cremonese: Pordenone secondo al termine dell’andata

Ciurria manda ko la Cremonese: Pordenone secondo al termine dell’andata

Al Friuli finisce 1-0 grazie al gol dell’attaccante. Altra ottima prestazione della squadra di Tesser

di Redazione

Il cinismo, nel calcio, è componente essenziale: determina le partite, modella i campionati, dà forma ai sogni. Al Pordenone di sicuro non manca: basta un gol di Ciurria dopo 10 minuti per regalare alla squadra di Tesser l’1-0 contro la Cremonese, vittoria che vale il secondo posto al termine del girone di andata.

Anche oggi, a cospetto di una formazione lontana dalle ambizioni che covava a inizio stagione ma pur sempre temibile, i ramarri hanno fornito un’ottima prestazione. Soprattutto in fase difensiva, dove hanno concesso il minimo ai grigiorossi di Baroni, ma anche a centrocampo: Burrai e compagni hanno corso e lottato da gruppo autentico. Nemmeno questa è una novità.

Ora inizia il bello, verrebbe da dire. Esaurito l’effetto sorpresa, il Pordenone ha davanti un girone di ritorno in cui può lottare per qualcosa che rimane impronunciabile. Però è fattibile, non possibile o concreto, ma realizzabile. Di sicuro Tesser non abbasserà la guardia, la società men che meno. La squadra, viene da pensare, a sua volta non arretrerà di un millimetro.

La partita del Friuli è stata maschia, spigolosa, non bellissima. Dopo il miracolo di Di Gregorio su Ceravolo, Ciurria ha deciso il match. Punizione dalla destra di Burrai, la difesa della Cremonese respinge: la palla arriva sul sinistro dell’attaccante, che non perdona: 1-0.

La Cremonese prova a riacciuffare una partita che, minuto dopo minuto, sembra sfuggirle di mano per la capacità del Pordenone di rimanere corto, chiudere, lottare su ogni pallone. Nella ripresa Baroni mescola le carte, passando al 4-2-3-1 dopo una ventina di minuti. Tesser risponde prima col 4-1-4-1 e quindi col 5-3-2: ha ragione lui, il Pordenone può continuare a sognare.

Massimo Pighin

PORDENONE – CREMONESE 1-0

GOL 10′ Ciurria

PORDENONE (4-3-1-2) Di Gregorio; Almici, Camporese, Bassoli, De Agostini; Zammarini, Burrai, Pobega (63′ Mazzocco); Chiaretti (58′ Gavazzi); Strizzolo (70′ Candellone), Ciurria. A disposizione: Bindi, Ronco, Stefani, Semenzato, Pasa, Monachello, Misuraca, Zanon. All. Tesser

CREMONESE (3-5-2) Agazzi; Ravanelli, Bianchetti (90′ Soddimo), Terranova; Zortea (71′ Palombi), Arini, Gustafson, Migliore; Piccolo, Deli (46′ Ciofani), Ceravolo. A disposizione: Ravaglia, Volpe, Claiton, Bignami, Castagnetti, Caracciolo, Renzetti. All. Baroni

Arbitro Serra di Torino, assistenti Muto di Torre Annunziata e Miele di Torino. Quarto uomo Amabile di Vicenza.

NOTE angoli 5-2. Ammoniti Deli, Almici, Mazzocco, Terranova, Bianchetti. Recupero: 2′ pt, 5′ st. Spettatori 6.856 (di cui 1.399) per un incasso complessivo di 65.569 euro.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy