Pordenone, Berrettoni: “Scavalcare il ‘muro’ è stata una mia decisione”

Pordenone, Berrettoni: “Scavalcare il ‘muro’ è stata una mia decisione”

Le parole di Emanuele Berrettoni in un’intervista rilasciata a Il Gazzettino di Pordenone

di Redazione

Queste le parole di Emanuele Berrettoni in un’intervista rilasciata a Il Gazzettino di Pordenone: “Il mercato non è finito: ci mancano ancora due o tre tasselli per completare il mosaico che poi mister Tesser dovrà comporre per affrontare al meglio la nuova stagione”. Parla poi del suo nuovo ruolo di dirigente neroverde: “Quando prendo una decisione non torno mai indietro e solitamente non ho rimpianti. Scavalcare il “muro” è stata una mia decisione. Nessuno mi ha costretto, anzi ringrazio ancora la società per l’opportunità che mi sta dando di continuare a far calcio con un’altra veste e un altro ruolo. Non ho sentito la mancanza del campo nemmeno durante il ritiro di Arta Terme, impegnato come sono stato a svolgere le mie nuove funzioni”.

“Mister Tesser – continua  – ci dà le sue indicazioni e i suoi suggerimenti sulle caratteristiche dei giocatori da ingaggiare. Elementi che possano adattarsi ai suoi metodi di gioco e inserirsi bene nel gruppo esistente. Noi pensiamo di avergli messo a disposizione giocatori di qualità. Un mix fra giovani di ottime prospettive e di giocatori esperti che possano aiutare la squadra a superare l’impatto iniziale con una categoria difficile e impegnativa come la serie B. Siamo ottimisti e fiduciosi. Saranno però il tempo e il campo a dirci se abbiamo lavorato bene”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy