Pordenone, Tesser: “La fame non deve mai mancarci”

Pordenone, Tesser: “La fame non deve mai mancarci”

Mister Tesser presenta la sfida contro il Cittadella

di Redazione

Mister Tesser presenta la sfida contro il Cittadella:

Si gioca a porte chiuse, come affronterete questa situazione anomala?

“E’ la prima volta anche per me, penso sia molto importante avere l’approccio giusto, perché con questa atmosfera servirà la massima concentrazione”.

E’ la terza gara in una settimana, come gestirà le forze? Quanti cambi prevede e se ci saranno ballottaggi

“Ci saranno alcuni cambi, almeno tre, per i giocatori che hanno fatto due partite intere, abbiamo appena terminato la rifinitura, stiamo facendo le nostre valutazioni”.

Dopo le due vittorie, cosa ha letto nei ragazzi?”

“Sono state due vittorie importantissime che ci hanno permesso di superare un momento non brillante. I ragazzi devono aver la voglia di continuare a fare la prestazione, la fame non ci deve mai mancare perché è quella che ti permette di portare a casa risultati. Dobbiamo giocare in fiducia che non significa presunzione, ma convinzione dei propri mezzi”.

Cosa bisogna temere di più del Cittadella?

“E’ una realtà non grande ma che da quattro cinque anni sta facendo la Serie B da protagonista. Gioca con intensità tutte e due le fasi di gioco, aggredisce alta, ha un ottima organizzazione di gioco e fanno un calcio molto offensivo, noi non dobbiamo essere secondi in tutto questo, dobbiamo giocarcela alla pari. All’andata non è stata una partita bella esteticamente, ma di un’intensità pazzesca”.

Il Giudice sportivo ha fermato Diaw e Burrai, per il Pordenone spazio a Pasa?

“Sicuramente giocherà Simone che è un ex del Cittadella, noi abbiamo perso Burrai che è il nostro regista, loro hanno perso un attaccante, però penso che vedremo lo stesso una bella partita e che proveranno sempre a vincere”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy