Udinese, Musso si consacra re dei pali

Con 13 clean sheet l’Udinese è la squadra di Serie A che ha terminato più gare senza subire reti

di Redazione

I Mussi volanti erano i giocatori clivensi canzonati così dai tifosi dell’Hellas: “Quando i mussi i volerà faremo il derby in Serie A”. Ora il Musso volante ce l’ha l’Udinese che se lo tiene ben stretto, a meno che non glielo paghino a peso d’oro (i conti vanno pur sistemati).

Con 13 clean sheet, l’Udinese è ad oggi la squadra di Serie A che ha terminato più gare senza subire reti. Grazie alle sue splendide e provvidenziali parate, Juan Musso è diventato una certezza: dopo la crescita dello scorso anno, in questa stagione l’argentino si è definitivamente consacrato meritandosi la chiamata in Nazionale e l’interesse di tante big, in primis l’Inter che lo vorrebbe come vice Handanovic. 

E pensare che è diventato calciatore “tardi” rispetto alla media: “Ho giocato a basket fino a 14 anni, l’idea di prendere il pallone con le mani nasce da lì” ha rivelato in un’intervista alla Gazzetta dello Sport. Idea più che brillante e che di certo ha fatto la fortuna dell’Udinese.

Questa la classifica stagionale per clean sheet  dei primi dieci portieri di Serie A:

 

Tabella Transfermarkt

Una menzione, parlando di clean sheet, va fatta anche alla difesa che Gotti ha saputo strutturare imprimendo automatismi tali da limitare quegli errori che hanno spesso penalizzato il risultato e a cui non sempre Musso ha potuto rimediare, e grazie anche ad un Nuytinck, dimenticato nella gestione Tudor, diventato con Gotti colonna portante della difesa bianconera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy