Udinese Primavera, l’ora del riscatto

L’Udinese ha perso con la Juve, ma nonostante tutto nella ripresa ha rischiato di prendersi il pareggio prima di soccombere per la seconda volta. Ora l’Ascoli da non sottovalutare, ma che deve essere battuto per riprendersi posti in alta classifica

di Redazione

Perdere a Torino con la Juve ci sta. Un po’ di rammarico, come racconta mister Luca Mattiussi, è come è maturata la sconfitta: “Loro sono una grande squadra che ha schierato giocatori di assoluto valore e fuori quota.Siamo partiti contratti, abbiamo preso gol subito e non ha aiutato. Il primo tempo abbiamo faticato, abbiamo sbagliato tanto anche in fase di costruzione. Nella. ripresa molto meglio e sull’1-0 abbiamo avuto una grandissima occasione con Variola. Gol sbagliato, gol subito. Poi il 3-0 è arrivato quasi al termine e lì la gara è finita. la cosa che non mi è piaciuta è che la squadra alla fine ha mollato“.

Ora per i bianconeri comunque quinti al pari dell’Empoli, il tempo del riscatto contro l’Ascoli: “All’andata ci ha dato filo da torcere, l’approccio dev’essere quello giusto, altrimenti rischiamo di fare tanta fatica, visto che loro hanno il portiere della prima squadra. L’obiettivo è cercare di riprenderci il quarto posto, ma il campionato è duro e alla fine vediamo dove possiamo arrivare. Oggi il Sassuolo ha due punti in più, l’anno scorso era alle finali. Basta sbagliare mezza partita e fallisci

Intanto il sito specializzato in calcio giovanile MondoPrimavera ha inserito Bovolon e Armenakas tra i migliori undici dell’andata: “Mi fa piacere per Bovolon e Armenakas, ma se loro sono tra i migliori undici, il merito è anche  e soprattutto dei compagni. Panos ha fatto solo due gol, deve migliorare ancora, di certo non si devono contentare di questo giudizio che può fare piacere, ma serve sempre migliorarsi“.

Per quanto riguarda la formazione che affronterà i marchigiani poche sorprese. E’ rientrato Vasko, per il resto è quella di Torino.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy