Alla ricerca del vero De Paul

Alla ricerca del vero De Paul

L’argentino con l’Udinese non brilla, ma si esalta in nazionale

di Redazione

Qual è il vero De Paul? Quello scintillante, propositivo, efficace che si ammira quando indossa la maglia dell’Argentina o quello dimesso, a volte avulso, spesso inconcludente che si è visto in questo inizio di campionato con l’Udinese? L’interrogativo non è banale, considerata anche la prestazione di Rodrigo nell’amichevole con la Germania. Rimasto in campo fino al 93′, prima di essere sostituito da Guido Rodriguez, el diez è stato protagonista di un’ottima prestazione, impreziosita dal palo colpito con una potente conclusione da fuori area su assist di Lautaro Martinez.

Ora, è banale dire che le motivazioni nella vita, e quindi nel calcio, fanno la differenza. Sono diverse le domande che ruotano attorno al giocatore più talentuoso a disposizione di Tudor. La prima riguarda la sua collocazione tattica: mezzala, trequartista o seconda punta? Certo, la posizione in campo è importante, ma prima ancora viene il modo di interpretare le partite. Aspetto nel quale, in questo momento, De Paul non brilla. Di sicuro non con la maglia bianconera.

Per questo, dopo averlo visto all’opera con la nazionale, è lecito chiedersi se l’argentino interpreterà i prossimi impegni di campionato con la stessa filosofia. Sono molti i discorsi che si potrebbero fare rispetto all’apatia bianconera di Rodrigo, non ultimo quello che prende in esame la sua possibile delusione per la mancata cessione nello scorso mercato. Un’eventualità probabile, viste le sirene che gli si sono poste davanti. Il treno di una grande squadra, però, ripasserà lungo il percorso di De Paul, a patto che lui dimostri di nuovo anche con la maglia dell’Udinese le indubbie qualità di cui dispone.

Per questo è lecito attendersi molto, subito, dall’argentino: già contro il Torino dovrà dimostrare di essere di nuovo pienamente aderente alla causa bianconera. Senza se e senza ma, per lui e per la squadra, ma, prima ancora, per i tifosi. Che da De Paul si aspettano sempre la giocata vincente perché il “numero” è nelle corde del diez.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy