De Paul protagonista con l’Udinese: “Ma come Messi non c’è nessuno”

De Paul protagonista con l’Udinese: “Ma come Messi non c’è nessuno”

“Oggi se Leo ci dice di “metterci nella testa che diventeremo campioni dell’America”, ci metteremo nella testa questo perché ci ha convinto solo con la sua parola e con il  suo lavoro. Ci ha mostrato che voleva crescere con noi. Il mio gol più bello con l’Udinese? Quello alla Roma”.

di Redazione

Rodrigo De Paul, protagonista a Lecce e con l’Udinese che finalmente torna a vincere e ritrova il suo giocatore più rappresentativo. Tecnicamente mai in discussione, il problema era tattico: oggi da centrocampista offensivo, o mezzala, sembra poter riuscire a essere utile più che mai. Ma il suo pensiero è anche altrove, lui pensa comunque in grande. A Lionel Messi che secondo Don Rodrigo quello che fa in campo di solito sorprende tutti, non solo quelli che sono a casa a guardare la televisione, ma anche i suoi rivali e compagni di squadra, come lo stesso bianconero suo compagno di squadra in Nazionale, che al quotidiano Olé, descrive così: “No, non puoi fare le cose che fa lui. Lo guardi, in campo spesso lo guardo ma non per copiarlo, solo per seguirlo. A volte la cosa sorprendente è che non sbaglia mai. Una volta ho chiesto a Juan Musso come potrebbero essere in grado di fermarlo e lui mi ha detto: “Semplicemente non ti mostra mai come tira“”.

De Paul ha raccontato com’è condividere la stanza dei ritiri con Nicolás Otamendi e Messi e con Kun Agüero: “I primi due giorni quando siamo andati a fare colazione mezzi addormentati i poliziotti sono scappati perché c’era sempre qualcuno che correva per cercare di raggiungerli. Ho preso perfino spavento! Ho detto: “Leo, non torno da te in camera mai più!“.

Quindi il presente e il futuro: “Oggi se Leo ci dice di “metterci nella testa che diventeremo campioni dell’America”, ci metteremo nella testa questo perché ci ha convinto solo con la sua parola e con il  suo lavoro. Ci ha mostrato che voleva crescere con noi. Il mio gol più bello con l’Udinese? Quello alla Roma“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy