Deulofeu: “Orgoglioso di essere all’Udinese. Io e Pereyra? Siamo una bella coppia”

Gerard Deulofeu ha rilasciato le prime dichiarazioni da neo calciatore bianconero ai microfoni di Udinese Tv

di Redazione

Gerard Deulofeu ha rilasciato le prime dichiarazioni da neo calciatore bianconero ai microfoni di Udinese Tv:

“Sono felice di essere tornato in Italia, sono molto contento di essere all’Udinese. E’ una bella opportunità per rientrare dall’infortunio. E’ un orgoglio essere all’Udinese, lo dimostrerò in campo. Sono stato contento di rivedere il Tucu e i miei compagni. L’Udinese mi ha fatto una bellissima impressione, anche lo stadio e il centro sportivo mi sono piaciuti moltissimo. E’ il massimo per un giocatore”.

Ti senti diverso rispetto alla prima volta in cui sei venuto in Italia, al Milan? “Quando andai al Milan cercavo costanza anche nel mio gioco, ora dopo due anni e mezzo al Watford credo di essere totalmente diverso, aiuto la squadra e faccio il mio in attacco, che è il mio forte. Ho lavorato tanto negli ultimi sette mesi, sono contento, andremo forte”.

Gotti: “Siamo contenti entrambi che io sia qui. Non mi ha ancora detto nulla su come giocare”

Ritrovi Pereyra qui: “Siamo una bella coppia. Lui gioca benissimo, anche a me piace fare belle giocate  in attacco. Se facciamo il bene della squadra, saremo contenti entrambi”.

In attacco siete in tanti. Farete divertire i tifosi: “Questo è l’aspetto più importante, far felici i tifosi, anche se alla fine la cosa fondamentale è vincere. Credo andremo bene. Vengo qui per aiutare, dare tutto in campo e sono ansioso di giocare e dare tutto”. 

Marino ti ha paragonato a Baggio: “Grandissimo giocatore, è incredibile”.

Da bambino il tuo idolo era Ronaldinho. Lo hai conosciuto? “Si! Per me Ronaldinho è il giocatore migliore della storia. L’ho conosciuto. Sono andato a vedere una partita al Camp Nou e lui era seduto di fianco a me, è stata un’esperienza meravigliosa”.

Di Messi cosa ci puoi raccontare? “Messi è incredibile. Mi piace tantissimo. Sono rimasto con lui per sei mesi. Bella persona,  gran giocatore. Tutto il mondo conosce Leo Messi”.

Come vuoi contribuire all’Udinese? “Aiutando la squadra, in attacco. Dobbiamo segnare e giocare bene, voglio aiutare i miei compagni. Se lavoriamo bene in settimana, il gol arriverà sicuramente”.

Obiettivi? “La nazionale, ma prima voglio recuperare bene, giocare il più possibile e aiutare a vincere le partite”.

Cosa vuoi dire ai tifosi dell’Udinese? “Mi fa piacere che i tifosi siano contenti di avermi. Io arrivo per giocare e lottare per la squadra. Sono pronto a segnare e vincere le partite”.

Il tuo secondo figlio nascerà a Udine? “No, a Barcellona”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy