Ex Udinese, Balbo: “Bianconeri sfortunati all’inizio. Il potenziale c’è, si riprenderanno”

L’ex attaccante dell’Udinese, Abel balbo ha parlato della partenza dei bianconeri in campionato e della rosa dei friulani

di Redazione

L’ex attaccane dell’Udinese, Abel Balbo ha parlato della partenza in Serie A dei bianconeri e della rosa a disposizione di mister Gotti. L’ex calciatore brasiliano ha vestito la maglia dell’Udinese dal 1989 al 1993, collezionando 144 presenze e 69 reti, prima di fare le fortune della Roma. Queste le sue parole a La Gazzetta dello Sport: “L’Udinese è stata sfortunata in qualche partita, ma il potenziale c’è e si riprenderà. Gotti ha fatto giocare benissimo la squadra nel finale della scorsa stagione e in questa, infatti l’Udinese non ha nessuno problema nello stare in campo“.

Balbo predica calma negli obbiettivi, prima bisogna sbloccarsi dallo zero in classifica, poi puntare a metà della graduatoria e successivamente puntare alle zone europee. Sugli attaccanti il brasiliano apprezza molto Okaka e giustifica la sua poca concretezza in zona gol, con il lavoro per la squadra, mentre Lasagna presto si sbloccherà.

Sui tanti sud americani in squadra: “Danno molta qualità nel gioco e allo stesso tempo determinazione e convinzione. E’ nel nostro DNA la voglia di competere ai massimi livelli. Lo facciamo in maniera collettiva, non individuale. Teniamo molto al gruppo, all’armonia, alla compattezza dello spogliatoio“.

Pereyra
Il Tucumano è completo, ha classe e ci sa fare in tutte le fasi del gioco, sia quella difensiva che quella offensiva“. Balbo infine parla molto bene anche di De Paul, Musso e Pussetto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy