Fiorentina-Udinese 3-2 Torna a brillare Okaka Castrovilli regala il 13 ai viola

La doppietta di un ritrovato Okaka non basta alla formazione friulana a evitare la tredicesima sconfitta consecutiva di Serie A al Franchi

di Redazione

Una doppietta e un assist del n° 10 viola oggi in grandissima forma condannano l’Udinese alla quarta sconfitta in campionato. Non bastano i due gol di testa di uno smagliante Okaka ad una squadra che ha comunque prodotto tanto e spinto più della formazione di Iachini che si è lasciata rincorrere per tutto il match: 4 tiri in totale, 3 in porta, 3 gol, 4 parate decisive per la Fiorentina. L’Udinese 13 tiri, 6 in porta, 2 gol, zero parate, e se i numeri significano qualcosa… Pesanti gli errori in difesa, grinta a fasi alterne e ancora troppe occasioni ghiotte di cui non si riesce ad approfittare davanti la porta.

La Fiorentina non attende molto per sbloccare la partita. La prima rete del match arriva all’11’ con Castrovilli che trafigge Nicolas su servizio vincente di Biraghi. La squadra di Gotti sembra accusare un po’ il colpo anche se non manca l’occasione per i bianconeri: traversone di Molina, Dragowski sbaglia l’intervento, Lasagna però non ne approfitta. Tempo dieci minuti dal primo gol, arriva il raddoppio gigliato con la rete di Milenkovic. Sugli sviluppi della punizione battuta da Biraghi, Castrovilli controlla palla sul secondo palo e serve Milenkovic che appoggia agevolmente il pallone in rete con un preciso colpo di testa. Reagisce l’Udinese che al 36′ trova la sua prima la prima grande chance con Lasagna: l’attaccante bianconero servito da Okaka brucia sullo scatto Caceres, ma la parata di Dragowski gli nega il suo primo sigillo stagionale.

Dopo il doppio vantaggio la Fiorentina perde un po’ di solidità per l’uscita di Germán Pezzella a causa di un problema alla caviglia, i viola allentano il ritmo e l’Udinese invece, partita un po’ molle, ne approfitta con la prima siglatura stagionale di Stefano Okaka che accorcia così le distanze: su traversone basso di De Paul Caceres devia provvidenzialmente il pallone, l’attaccante bianconero non si fa trovare impreparato e insacca la palla in rete con un preciso colpo di testa. Al rientro dagli spogliatoi nulla è modificato nella formazione bianconera e forse proprio il ritardo nel correre ai ripari, soprattutto per le fasce ancora acerbe del 3-5-2, condanna la squadra di Gotti a non agguantare punti alla portata della squadra.

Al 51′ la palla arriva a Castrovilli che libera il destro da dentro l’area di rigore e buca Nicolas con una conclusione sotto il sette.

All’86’ ancora una rete di Okaka, ancora una volta di testa, che riapre una partita combattuta fino alla fine, ma la sua doppietta non basta a evitare la tredicesima sconfitta friulana consecutiva di Serie A al Franchi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy