Hellas Verona, Badu: “A Udine arrivare in Champions fu un risultato incredibile”

Il centrocampista dell’Hellas Verona, Emmanuel Badu ha parlato della sua carriera e della sua esperienza con la maglia dell’Udinese

di Redazione

Il centrocampista dell’Hellas Verona ed ex Udinese, Emmanuel Badu ha parlato in diretta instagram sul profilo ufficiale del club veneto. Il ghanese all’interno dell’intervista ha parlato anche della sua esperienza con la maglia friulana. Ecco le su parole:

L’arrivo a Udine?
Fu dopo il Mondiale Under 20. Inizialmente volevo andare al Lione: ci aveva giocato Essien, che per me era un idolo. Poi l’affare non si concretizzò, e si fece sotto la Sampdoria, che fece un’offerta insufficiente. Poi fu la volta dell’Udinese, che aveva una storia importante di giocatori ghanesi. La mia scelta ricadde sui bianconeri per questo motivo, nel 2010“.

Il Ghana e la grande tradizione calcistica
Sì, è una religione, come in Italia. In paesi come il Camerun, l’Egitto o il Ghana il calcio è importantissimo. Ho avuto la fortuna di giocare molte partite in nazionale, vincendo anche un Mondiale Under 20. Poi ho condiviso lo spogliatoio con grandi giocatori come Appiah, Essien e Muntari“.

Con l’Udinese hai giocato contro l’Arsenal, come è stato?
Guidolin mi aiutò molto. Avevamo giocatori incredibili: Di Natale, Asamoah, Isla, Armero, Sanchez… Così è tutto più facile. Loro avevano Van Persie, grandi attaccanti. Facemmo bene: perdemmo all’andata, al ritorno volevamo rimontare, ma perdemmo due a uno“.

Un allenatore che ti ha lasciato qualcosa di particolare
Direi Guidolin. Con lui ho giocato in Champions ed Europa League, siamo arrivati terzi in campionato per due volte, un risultato incredibile per una società come l’Udinese“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy