Lazio, Inzaghi: “Era una partita da vincere, ci abbiamo provato in tutte le maniere”

Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi ha parlato dopo il pareggio contro l’Udinese

di Redazione

L’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi ha commentato il pareggio per 0-0 contro l’Udinese. Queste le sue parole ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo provato in tutte la maniere a vincerla, soprattutto nel primo tempo dove siamo stati più lucidi. Nel secondo è uscita fuori la stanchezza, potevamo fare meglio. Era una partita che dovevamo vincere, ma bisogna guardare avanti. Ci mancano 3 punti per la qualificazione alla Champions League matematica, che manca da 13 anni. Pensiamo alla prossima, che sarà questa grande sfida con la Juve, e a fare questi tre punti. Sappiamo tutti cosa abbiamo dovuto passare dopo il lockdown, ma non si deve togliere nulla a questi ragazzi che hanno vinto una Supercoppa, dopo 13 anni possono tornare in Champions League e dopo 20 anni sono tornati a giocarsi uno scudetto almeno fino a 10 giornate dal termine. Penso però che con Leiva, Lulic, Marusic e Correa la partita di questa sera si vinceva”.

Condizione fisica
“Se ne sono dette tante in questi giorni. La realtà dice sbagliamo gol che prima non sbagliavamo, eravamo la miglior difesa del campionato e ora non lo siamo più. E’ normale che non avendo rotazioni, nonostante la tanta corsa che ancora ci mettiamo, ci sta sbagliare di più. E perdere qualche partita: ne abbiamo perse quattro in pochi giorni, dopo che non perdevamo da sei mesi. Partite come questa di stasera o Lecce, o Sassuolo, posso fare poco con i cambi in corsa. Ma non cerchiamo alibi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy