Lecce – Udinese, Liverani: “Friulani concedono poco, abituati ad alti livelli”

Lecce – Udinese, Liverani: “Friulani concedono poco, abituati ad alti livelli”

Il tecnico del Lecce, Fabio Liverani, in conferenza stampa ha presentato la sfida di domani contro l’Udinese

di Redazione

Il tecnico del Lecce, Fabio Liverani, in conferenza stampa ha presentato la sfida di domani contro l’Udinese. Ecco cosa ha detto in merito alla gara con i bianconeri: “Ho ancora qualche dubbio, soprattutto in avanti. A centrocampo, invece, le scelte sono quasi obbligate perché siamo in pochi. C’è grande voglia di ricominciare, affronteremo una squadra ostica e che può sfruttare la sua fisicità. In contropiede possono far male, hanno due grandi calciatori come De Paul e Mandragora“.

Su Farias: “La sosta non è stata particolarmente lunga, ma in queste settimane Farias ha lavorato bene e sicuramente minuti in più nelle gambe. Anche Babacar e Falco hanno lavorato bene, quest’ultimo convive con un dolore che si porta avanti dall’ultimo infortunio”.

Su Mancosu: “Anche lui sta cercando di mettere minuti nelle gambe. Rossettini è pienamente recuperato, in difesa Rispoli e Donati stanno bene e si giocano una maglia. C’è voglia di partire bene in questo nuovo anno e di regalare ai tifosi la prima vittoria in casa”.

Sul modulo: “Per supportare un modulo con tre attaccanti bisogna trovare equilibrio nelle caratteristiche dei calciatori. Solo così potremmo pensare di giocare anche con quattro attaccanti”.

Sulle assenze: “Donati può giocare a sinistra e noi lo scorso anno lo abbiamo fatto con Venuti, ad esempio. Però c’è Dell’Orco in quel ruolo, contro il Genoa ha fatto una buona partita e giocherà lui”.

Sulle modifiche da fare: “Dobbiamo aspettare prima qualche nuovo innesto dal mercato, ad oggi dobbiamo giocare con quest’idea per esaltare i calciatori presenti in rosa. Quando arriveranno rinforzi, ci penseremo”.

Sulla squadra di Gotti: “Una squadra che concede poco, con calciatori navigati e da anni abituati a giocare ad alti livelli. E poi hanno due attaccanti come Okaka e Lasagna che possono far male a qualsiasi momento”.

Sul mercato: “Ho già detto nell’ultima conferenza dello scorso anno che arriveranno determinati calciatori, con la società c’è grande sintonia. Non mi piace parlare di trattative il giorno prima della gara, ma di sicuro non prenderemo calciatori tanto per fare. Ma solo gente che possa completare l’organico. Abbiamo fatto tante riunioni, abbiamo messo i puntini sulle “i”. Arriveranno pedine importanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy