L’Udinese non può privarsi della qualità di Pussetto

L’Udinese non può privarsi della qualità di Pussetto

Marino è stato chiaro: “Vogliamo rimanga con noi”. L’argentino può essere determinante in chiave salvezza

di Redazione

Pierpaolo Marino è stato chiaro: “Pussetto è un giocatore fantastico, ha avuto solo problemi fisici. Deve ritagliarsi il posto in un modulo che non è ideale per le sue caratteristiche fisiche. Per noi è un valore aggiunto, non ce ne vogliamo privare”.

Considerazioni che, al netto del contenuto, vanno analizzate sotto una duplice chiave di lettura. La prima è la serietà del dt dell’Udinese: se ha usato parole tanto nette, viene da pensare che Pussetto rimarrà a Udine. L’altra angolazione è quella del mercato, un mondo a sé stante che lascia spazio – alle volte obbliga – ad affermazioni non del tutto veritiere.

Appare più corretto seguire la prima linea, non solo per le indubbie qualità morali di Marino. Pussetto, una volta pienamente recuperato, può dare un contributo importante alla squadra di Gotti: nella scorsa stagione – seppur a tratti – spesso è stato determinante.

Per questo è auspicabile che l’argentino resti in Friuli, magari dietro la promessa di avere a disposizione un minutaggio maggiore. Dopo De Paul e Musso, assieme a Mandragora è probabilmente il miglior talento nella rosa bianconera: ci sarà bisogno anche di lui per ottenere la salvezza, obiettivo alla portata dell’Udinese, ma che andrà conquistato partita dopo partita.

Con sudore, spirito di sacrificio, corsa e, aspetto non secondario, qualità: a Pussetto di certo non manca.

Massimo Pighin

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy