Muriel, una situazione kafkiana

Muriel, una situazione kafkiana

di Monica Valendino, @Moval1973

Secondo Gianluca Di Marzio, la storia di Muriel è ancora da scrivere. Come riporta sul suo sito “è una situazione difficile. Luis Muriel e la Sampdoria, un matrimonio che “s’aveva da fare” e che adesso rischia di rompersi ancor prima di nascere. Dopo le visite mediche, ieri doveva essere il primo giorno del colombiano a Bogliasco. E invece, niente allenamento: ve lo abbiamo raccontato, un problema fisico ha infastidito la Sampdoria. Nessun nuovo infortunio, solo una lesione già riscontrata e comunicata dall’Udinese. Oggi nuovi accertamenti e verifiche del caso prima di prendere una decisione finale: i tempi di recupero della lesione sono stati valutati in maniera diversa dai due club, circa 10 giorni per l’Udinese e 30/40 per la Sampdoria.Nuovi approfondimenti da fare, contatti fitti fra le parti e l’agente del calciatore, Alessandro Lucci. Si ridiscutono anche le condizioni dell’affare, ovviamente: se fossero confermati i tempi di recupero previsti dalla Sampdoria, l’operazione potrebbe anche saltare e Muriel tornerebbe ad Udine ancora più “demoralizzato” di prima, con l’Udinese che rischierebbe di perdere il suo patrimonio. Una situazione in evoluzione, giornata importante e forse decisiva per il futuro blucerchiato di Luis Muriel”.

Così Di Marzio: la sensazione che, invece, abbiamo percepito è che la situazione è chiara. Se Ferrero aveva dubbi, sapendo che Muriel era infortunato, doveva fargli fare le visite prima della firma, ora non si possono cambiare le carte in tavola. Non c’è appiccicato lo scontrino per il cambio merce. Muriel se mai tornasse a Udine sarebbe un giocatore inutile oramai e completamente fuori luogo visto come non ha nemmeno salutato i tifosi. Se però Ferrero spera in sconti, non conosce i Pozzo. Comunque son ore calde, vedremo quel che accade.

Sembra, comunque una situazione kafkiana, con il giocatore che già a Natale, apparentemente in forma dalle foto ce arrivavano dalla Colombia, annunciava che sarebbe passato alla Samp. Una forzatura che ha costretto l’Udinese a venderlo, con un affare che comprende anche Coda per un valore di circa 15 milioni. Soldi che sarebbero dovuti arrivare a Ferrero (che vorrebbe anche Etoo’o) dopo la cessione di Gabbiani. Invece la sensazione è che il neo napoletano sia stato dato via per motivi economici e non sportivi, ed ecco che ora si vuole lo sconto.

©Mu

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy