News Udinese – “Caso-Rabiot”: i friulani potrebbero fare ricorso

Tra poche ore il big batch avrà inizio. Il “caso-Rabiot” continua a far discutere. Qualora scendesse in campo, l’Udinese potrebbe fare ricorso. Ecco perché

di Redazione
news-udinese-caso-rabiot

Ultime notizie Udinese

 

News Udinese – “Caso-Rabiot”: quale sarà la scelta del club torinese?

 

NOTIZIE UDINESE – Ci siamo. Il grande giorno è arrivato. Questa sera Giacomelli fischierà il calcio d’inizio del match tra i campioni d’Italia e i friulani. La partita verrà trasmessa su DAZN alle 20:45. Probabilmente Gotti deciderà di convocare anche il suo attaccante spagnolo ma solo ed esclusivamente per dargli l’occasione di star vicino ai suoi compagni. Nel frattempo la società friulana attende con ansia la decisione che verrà presa dai piemontesi. Questa mattina il club torinese condividerà la lista dei convocati e, in teoria, il nome di Adrien Rabiot non dovrebbe risultare. Qualora il centrocampista francese dovesse scendere in campo, l’Udinese potrebbe decidere di presentare ricorso. Ecco perché.

Rabiot dovrebbe ancora scontare una giornata di squalifica. Il francese avrebbe dovuto saltare il match contro i campani di Gattuso ma alla fine la partita è stata rinviata. Il 22 dicembre il Collegio di Garanzia del Coni ha emanato la sentenza e i bianconeri hanno ritenuto opportuno non far scendere in campo il centrocampista contro la Fiorentina. Il club torinese ha pubblicato su Twitter le seguenti dichiarazioni: “Rabiot non appare in distinta poiché sconta la squalifica in seguito alla pubblicazione del provvedimento definitivo di giustizia sportiva relativo a Juventus-Napoli del 4 ottobre”. Nonostante la meticolosità dei bianconeri, c’è comunque qualcosa che non torna. Il codice di giustizia sportiva è molto chiaro al riguardo.

L’articolo 21 infatti recita:” Le sanzioni che comportano la squalifica di calciatori e tecnici devono essere scontate a partire dal giorno successivo a quello di pubblicazione della decisione”. “Il giorno successivo”, dunque, sarebbe il 23 dicembre. Per assurdo, Rabiot sarebbe potuto scendere in campo contro la Fiorentina e dovrebbe saltare la partita contro i friulani, essendo questo il primo match in programmazione dopo il 23 dicembre. Adesso l’ultima parola spetterà al club torinese. In base alla decisione presa, la società friulana deciderà come reagire.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy