Rossitto: può venir fuori una bella partita

Rossitto: può venir fuori una bella partita

di Monica Valendino, @Moval1973

Fabio Rossitto, allenatore del Pordenone e doppio ex di Udinese e Fiorentina ha analizzato la sfida del ‘Friuli’: «può venire fuori proprio una bella partita, soprattutto aperta a ogni risultato». L’Udinese quindi può fare il colpaccio a suo avviso? «Affrontare la Viola in questo momento non è facile, specie adesso che gli sta girando tutto bene dopo avere passato un momento delicato in cui ha stentato a inizio stagione, ma anche l’Udinese sta meglio, soprattutto in classifica, e quindi può giocarsela con più spensieratezza. E poi l’Udinese gioca meglio quando trova squadre che non si chiudono e si presentano a viso aperto, e da questo punto di vista la Fiorentina il calcio migliore assieme alla Juve», ha affermato al Messaggero Veneto.

Il punto di forza dei Viola è « giocare tanto la palla in fase di possesso e attaccare portando avanti tanti uomini, indipendentemente dal modulo. Vincendo a Udine farebbero un gran bel balzo in avanti, forse inaspettato, e quindi dal punto di vista psicologico hanno più loro da perdere che non l’Udinese, che quando è concentrata non è affatto facile da affrontare»

L’Udinese, invece, ha in Allan l’uomo migliore in mezzo, uno che ricorda Rossitto: «Allan all’inizio non aveva un’ identità precisa, adesso ha qualità e quantità. Fa la differenza, raccatta palloni, li gioca, ha forza fisica ed è intelligente. É un giocatore importante come lo è Karnezis, altro grande scoperta dei Pozzo, che per me è paurosamente forte. Mi dispiace solo che è andato a coprire il nostro friulano Scuffet. Di Natale? É sempre il solito bomber che deve giocare in area»

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy