Tacchinardi: “Occhio a Juve-Udinese. Per la Vecchia Signora sarebbe molto grave steccarla”

L’ex giocatore ha parlato

di Redazione

UDINE – Alessio Tacchinardi, ex giocatore della Juventus, ha parlato ai microfoni di TMW Radio circa la prossima partita della Vecchia Signora contro l’Udinese: “Se credo ad un’eventuale rimonta della Juventus? Si, ci scommetterei .E’ vero che Inter e Milan viaggiano su numeri importanti, ma questa squadra, quando viene criticata riesce a fare qualcosina di più. L’unico dubbio è sapere se Pirlo ha la forza mentale per portarla fuori da una situazione del genere. Se Pirlo riuscirà a trovare la chiave giusta, ha la squadra più forte. Sorprese dopo capodanno nel prossimo turno di Serie A? Dico il Benevento che incontrerà il Milan. Occhio a Juve-Udinese, abbiamo visto cosa è successo con la Fiorentina e sui bianconeri ci sarà una pressione enorme. Steccarla sarebbe molto grave.

Poi sull’Inter di Conte e la situazione Papu Gomez con l’Atalanta di Gasperini: “Grande non solo il tecnico e i giocatori, ma tutto il gruppo, compresa la società. Ho la sensazione che possa arrivare in fondo ma forse c’è qualcosa che non si incastra alla perfezione. Se si potevano gestire meglio i casi Gomez e Eriksen? Sicuramente sì. Su Eriksen do la maggior responsabilità al giocatore e non più a Conte. Doveva metterci qualcosa di più. E’ un professionista e deve fare qualcosa di meglio“.

Uno che non crede alla rimonta della Juventus, invece, è Claudio Marchisio che ha parlato oggi ai microfoni del noto quotidiano Tuttosport: “Non lo so. Sinceramente non trovo tante analogie. Anche perché all’epoca noi eravamo in una situazione più tragica di classifica, ma con più tempo a disponibile. Avvicinarsi a quella mentalità, la Juventus attuale dovrebbe infilare una serie di successi, fra le quali anche qualche partita sporca, vinta 1-0, ma senza subire neppure un tiro in porta. Quelle partite che ti danno forza morale La Juventus di adesso non ha molto tempo da perdere. Certo, se infilasse una serie di 7-8 vittorie, allora…“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy