Tudor, i dubbi per il Brescia

Tudor, i dubbi per il Brescia

Tudor non toccherà il 3-5-2, mentre pensa a lanciare Nestorovski dal primo minuto

di Redazione

Mister Tudor ha un solo grande dubbio: come schierare l’attacco in casa contro il Brescia, gara che l’Udinese non può permettersi di fallire anche se la società è compatta colò mister, ma premesso anche che dalle prossime tre gare contro Rondinelle, Verona e Bologna ci si attendono punti pesanti.

PRIMA DI TUTTO  si deve pensare al sostituto di De Paul. Il 3-5-2 con le sue varianti in fase di gioco non si tocca, mentre il tecnico sta pensando seriamente di può tare inizialmente su Nestorovski impiegato assieme a Lasagna anche se  Pussetto scalpita e potrebbe risultare utile per un attacco più vitato alla velocità pre prendere in fallo i difensori del Brescia che, come visto col Bologna, qualcosa regalano.

Barak sta m molto meglio, ma è improbabile che Tudor rispolveri il doppio trequartista dietro a Lasagna: il ceco potrebbe essere utile a gara in corso, anche se non è da escludere una mediana con lui e Mandragora davanti a Wallace. Se l’ex Slavia Praga dimostrerà nei prossimi allenamenti di avere il ritmo nelle gambe per essere chiamato in causa dal primo minuto potrebbe essere la novità in mezzo.

Intanto si è rivisto Ekong: il difensore pare aver smaltito abbastanza bene il problema muscolare, ma dovrebbe partire dalla panchina. In difesa quindi De Maio, Samir e Becao. A centrocampo, infine, le fasce saranno presidiate da Larsen e Sema.

Infine Okaka, che si allena regolarmente con i compagni, ma che difficilmente sarà schierato contro il Brescia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy