Tudor: “Vogliamo riscattarci”

Tudor: “Vogliamo riscattarci”

Le parole del mister bianconero alla vigilia della sfida col Bologna

di Redazione

Le parole del mister bianconero alla vigilia della sfida col Bologna:

Come dicono alcuni, domani è una partita decisiva?

Queste sono chiacchiere un po’ inutili perché tutte le partite sono importanti e i giocatori scendono in campo per dare sempre il massimo. In una bellissima intervista, Klopp ha detto che il calcio è uno sport che deve regalare emozioni ma che spesso si prende troppo sul serio, non è una questione di vita o di morte e questo rischia di far perdere ai giocatori la bellezza del loro lavoro. Poi dico sempre ai ragazzi che sono fortunati a poter fare qualcosa che tutti amano.

Cosa frana la squadra? 

Col Brescia era una partita difensivista da entrambe le parti, era da 0-0. Col Verona ci siamo presi un tempo a testa, domani staremo a vedere.

L’impiego di due punte può essere una soluzione?

In tante partite Lasagna e Pussetto hanno giocato assieme. In fase difensiva siamo sesti o settimi in classifica in merito alle occasioni concesse, davanti invece siamo quasi ultimi e questo è un dato di fatto , dobbiamo migliorare. A me piace attaccare. Ho quasi sempre giocato con la difesa a 3 e chiesto ai quinti di attaccare, poi con i due attaccanti e due mezzale ho sei giocatori che possono fare gol, quindi ritengo il mio gioco offensivo. Organizzare la difesa è molto più semplice, invece la fase offensiva è più difficile e dipende meno dall’allenatore. L’anno scorso abbiamo avuto 4 o 5 giocatori che hanno fatto la differenza in termini realizzativi, senza assolutamente sottovalutare gli altri, quest’anno ce ne mancano due: De Paul praticamente salta quattro partite e Okaka è arrivato tardi. Sono sistemi di equilibrio che è mio compito trovare, fare gol senza sbilanciarsi.

Come stanno Lasagna e Okaka? Si aspettava uno sconto per De Paul?

“E’ stato provocato. E non ha dato uno schiaffo violento. Mi sembrano esagerate 3 giornate. Lasagna oggi si è allenato con noi, Pussetto ha avuto qualche problema al ginocchio, Okaka sta meglio. Gli altri sono tutti a disposizione”.

L’Udinese ha creato occasioni, ma non è riuscita ad essere cinica

“Bisogna metterla dentro quando si arriva là. Questo campionato è più competitivo dello scorso anno. Ma noi completi siamo una squadra diversa, in attacco. In difesa facciamo le cose importanti ed è giusto continuare così”.

Si può avanzare Samir nei 5 visto il pericolo Orsolini? Mihajlovic?

“Su Sinisa mi sono già espresso pubblicamente, gli siamo tutti molto vicini. Sappiamo che Orsolini è forte, ma non c’è solo lui. Hanno esperienza e qualità in mezzo al campo, hanno investito. Hanno confermato giocatori importanti. Ma sarà una bella partita. Vogliamo riscattarci, domani non vedo l’ora di cominciare la partita. Samir? E’ una opzione”.

Il Bologna è una squadra molto offensiva? Dobbiamo sfruttare gli spazi che possono lasciare in difesa?

“Sono bravi davanti, meno in altre zone. Dobbiamo prepararci bene e far decidere ai giocatori. Spesso si sopravvalutano gli elementi, me compreso”.

Teodorczyk come sta?

“Ha avuto un piccolo problemino, due giorni fa ha sentito un dolore muscolare. Vediamo oggi con i dottori. Può essere un giocatore importante in fase offensiva”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy