Udinese, è l’ora della verità

Nella prossima, decisiva settimana, sarà vietato sbagliare

di Redazione

Roma-Udinese e Atalanta-Napoli hanno chiuso il 29° turno di Serie A. I partenopei di Gattuso hanno dovuto arrendersi alla Dea sempre più vestita di Champions anche grazie al colpaccio all’Olimpico dell’Udinese, vera sorpresa della 29a giornata, che ha piegato meritatamente una Roma a dir poco insulsa. Il muro difensivo, ieri impeccabile, è diventato un’affidabile costante in casa bianconera grazie soprattutto ad un Signor Portiere, a questo si è aggiunto il ritrovato Lasagna, l’onnipresente De Paul e l’imponente corsa – finalmente ben indirizzata – di Fofana. Nestorovski che si è fatto trovare prontissimo  e Jajalo orchestratore hanno fatto il resto per una ricetta che ha permesso a Gotti di riacciuffare Torino e Fiorentina a quota 31 punti. Ora la zona rossa è più lontana, a +6 dalla terzultima Lecce, ma Sampdoria (29) e Genoa (26) soffiano sul collo. Quest’ultime due saranno le prossime avversarie dell’Udinese per quelli che sono senza se e senza ma scontri salvezza in una corsa a chi sa mantenere testa e lucidità. Guai però abbassare la guardia, l’Udinese non è nuova a rovesci di prestazione o ad errori ingenui e clamorosi. La settimana a venire è quella che deciderà buona parte della restante stagione bianconera. Si comincia con il Genoa domenica alle 19.30: la formazione di Nicola verrà a Udine per interrompere la serie di tre sconfitte consecutive al Friuli. Giovedì tocca alla Spal: 19 punti in classifica ad oggi e obiettivo salvezza sempre più arduo, sulla carta l’impegno più abbordabile per i bianconeri, ma proprio per questo è vietato sbagliare. Chiude la settimana decisiva l’incontro con la Sampdoria che arriverà al Friuli reduce dal match contro la Spal e con il recuperato Quagliarella. 

A seguire la settimana terrible dell’Udinese: Lazio, Napoli e Juventus, e chissà che non scappi qualche altro colpaccio.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy