Udinese, Forestieri: “La chiave è stata non guardare in faccia nessuno e fare l’impossibile”

L’attaccante dell’Udinese analizza la vittoria contro la Lazio

di Redazione

Il calciatore dell’Udinese Fernando Forestieri analizza la partita vinta contro la Lazio ai microfoni di Radio Sportiva : “È passato tanto tempo dal mio ultimo gol in serie A, è stata una gioia immensa perché abbiamo fatto una grande vittoria. La Lazio è una squadra fortissima, la chiave è stata non guardare in faccia a nessuno e provare a fare l’impossibile, lasciando tutto in campo, alla fine ha pagato, abbiamo rincorso per il compagno, quella è la chiave del gruppo, se continuiamo così faremo un bel campionato”.

De Paul andrà via dall’Udinese? “Non ha mai detto di voler andare via, lui pensa a far bene per lui e il gruppo, al momento è contentissimo di essere a Udine”.

Quali sono le differenze tra la Serie A e la Premier League? “È un po’ diversa dal calcio inglese lì è più aggressivo perché gli arbitri lasciano giocare di più e fanno diventare la partita più veloce, per fischiare fallo ti devono ‘ammazzare’, ma qui c’è tanta qualità e sono felice di essere tornato”.

Cosa rappresenta per gli argentini Maradona? “Noi argentini abbiamo fatto tutti un partitone forse più per lui che per noi. Maradona rappresenta tantissimo, quando giocavo nei quartieri si giocava tutto il giorno a pallone e ognuno di noi voleva essere Diego anche senza averlo visto ma grazie ai racconti dei nostri fratelli maggiori, amici più grandi, genitori, nonni. Lui c’è sempre stato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy