Udinese-Juventus 2-1, Fofana rovina la festa della Juve e avvicina i friulani alla salvezza

L’Udinese batte la Juventus e avvicina la salvezza. Festa scudetto rimandata per la vecchia signora. Nestorovski risponde al vantaggio di De Ligt. A due minuti dalla fine la magia di Fofana

di Redazione
È finita 2-1 la sfida tra Udinese e Juventus, valida per la 35^ giornata di Serie A. Gotti deve rimediare ad un problema dell’ultimo minuto occorso a Kevin Lasagna e lo fa affidandosi alla coppia Okaka-Nestorovski, in mezzo al campo c’è Sema centro sinistra. Dall’altra parte Sarri propone il tridente composto da Bernardeschi, Dybala e Ronaldo. Parte timida e chiusa la formazione friulana. All’8’ traversone di Sema dalla sinistra che va a cercare Okaka, sulla traiettoria c’è invece Danilo che devia pericolosamente verso la propria porta ma la palla colpisce il palo il palo, tanto basta all’Udinese per cominciare a prendere coraggio.  Al 14’ Dybala ci prova dal limite con un sinistro al volo. Musso risponde bene e devia in corner. Al 22’ Sema si ritaglia uno spazio nella trequarti degli ospiti e scarica il tiro. La conclusione manca di precisione e si spegne a lato della porta difesa da Szczesny. Al 26’ Ronaldo conclude dalla trequarti con un tiro potente ma non sufficientemente preciso. Il pallone termina di poco a lato. Al 42’ la Juventus passa in vantaggio con un potente e imprendibile destro di De Ligt dal limite dell’area.
Nella ripresa al 52’ ottima ripartenza friulana con Zeegelaar che serve Sema sulla sinistra. L’esterno svedese delizia con un cross perfetto diretto sul secondo palo, ne approfitta Nestorovski che si tuffa e di testa supera Szczesny per il gol del pareggio. È 1-1. Ora l’Udinese ci crede. Al 59’ ci prova ancora Nestorovski con un sinistro al volo dal limite dell’area. Il tiro è leggermente impreciso e si spegne di poco alla sinistra della porta ospite. Al 62’ è di nuovo Dybala a provare il tiro da poco fuori l’area di rigore. Musso è reattivo e in tuffo fa sua la sfera. Al 77’ Rabiot prova la botta dalla distanza. Il tiro è potente ma completamente impreciso e il pallone termina in curva. All’84’ bel traversone di De Paul per Okaka appostato in mezzo all’area. Il colpo di testa del centravanti bianconero termina non di molto oltre la traversa di Szczesny. Al 92’ il miracolo Udinese con una bruciante ripartenza di Seko Fofana che, in solitaria, sfida tutta la difesa della Juventus e beffa Szczesny per la rete del 2-1 finale. Ora testa al Cagliari per provare ad agguantare la matematica salvezza ma in spogliatoio bianconero per questa sera si fa festa.
Cristian Cordone
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy