Udinese, Musso: “Sarà una stagione difficile ma ci conosciamo come squadra”

Il portiere dell’Udinese, Juan Musso ha parlato dell’inizio della nuova stagione che aspetta i bianconeri

di Redazione
Il portiere dell’Udinese, Juan Musso ha parlato della nuova stagione che attende i friulani. L’inizio della nuova stagione è alle porte per la squadra di Gotti e l’argentino ha commentato il lavoro svolto in questi mesi di preparazione. Queste le sue parole ai microfoni di Udinese Tv:
Bilancio della preparazione
“Per noi è stata una preparazione molto intensa. Affronteremo al meglio l’amichevole contro la SPAL. La squadra ha fatto un’ottima preparazione, ho fiducia”.
Cosa ti aspetti dalla stagione che verrà?
“Sarà una stagione difficile. Lavoriamo bene e ci conosciamo come squadra, speriamo di riuscire a sfruttare questo fattore. In Serie A comunque ogni partita è una lotta, ogni partita è un mondo a parte. Nel percorso della stagione ci prepareremo di volta in volta per affrontare al meglio l’avversario. Faremo il massimo per giocare ogni partita come fosse una finale”.
Positivo il fatto che sia rimasto lo zoccolo duro della squadra?
“Ci conosciamo molto come squadra, nelle ultime partite ci capivamo molto. Conosciamo anche il Mister da un anno. Daremo il massimo per aiutare i compagni appena arrivati ad inserirsi velocemente nel gruppo e fare in modo che si sentano comodi dentro il campo”.
Che giocatore è Molina?
Lo conoscevo già come giocatore, come ragazzo l’ho appena conosciuto. È un giocatore dalla giovanile del Boca Junior, è abituato a giocare in un modo offensivo. Quello ci servirà perché vogliamo diventare una squadra che aggredisce di più. Sicuramente si adatterà bene al calcio italiano”.
La partita contro la Spal in amichevole aiuterà dopo il rinvio della prima giornata?
“È troppo presto per tirare già delle conclusioni. Ci è toccato in questo modo e andremo avanti così. Però parlare di un vantaggio o di uno svantaggio è prematuro. Ribadisco, la stagione è lunga e ogni partita è unica e va affrontata come tale”.
Una riapertura parziale degli stadi può aiutare le squadre?
“Si, certo. Tutti noi vogliamo i nostri tifosi, sono una carica importantissima. Però ci sono tanti fatti da tenere in considerazione e non sono in grado di dire cosa è meglio fare e cosa no”.
Quale sarà l’ambizione dell’Udinese?
“Io sento che la nostra ambizione è quella di riuscire a tenere la concentrazione e la motivazione in ogni partita, io vivo il calcio così. Ogni giornata va sfruttata al massimo e bisogna trovare la mentalità giusta ad ogni partita. Quello ci porterà a fare un bel percorso. Alla fine tireremo le somme”.
Un messaggio ai tifosi per la nuova stagione
“Ci mancate tanto, soprattutto i tifosi che ci accompagnano ogni domenica nelle partite in casa. Lavoreremo tanto e daremo il massimo per portavi gioia”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy