Udinese, Musso: “Sto facendo il massimo per tornare il prima possibile”

Il portiere dell’Udinese, Juan Musso ha parlato del suo recupero dall’infortunio subito con l’Argentina

di Redazione
Il portiere dell’Udinese, Juan Musso reduce dal grave infortunio al menisco del ginocchio destro, riportato con la nazionale Argentina ha parlato del su recupero. Il numero uno dei friulani si è già sottoposto all’operazione, che è riuscita in maniera perfetta. Queste le sue parole ai microfoni di Udinese Tv: “Sto bene. I primi giorni servono per far sgonfiare il ginocchio che si è gonfiato dopo l’intervento. Sto facendo il massimo per tornare in campo il prima possibile. Nel giro di un mese dovrei tornare in campo”.
“Mi dispiace molto non essere con la squadra in questo momento. Siamo un bel gruppo con giocatori importanti e con un forte senso di gruppo. Se non abbiamo raccolto punti è perché non è girata, capita. Per episodi perdi le partite, come capita anche il contrario. A volte giochiamo meno bene degli avversari e vinciamo. La situazione non ci preoccupa, cerchiamo di migliorare. Ho tanta fiducia nel gruppo. È un gruppo importante con giocatori bravissimi in tutto il campo”.
“Non ho una data specifica per il rientro, farò il massimo per essere pronto in un mese. La priorità adesso è far sgonfiare il ginocchio.
Incoraggerò i miei compagni, loro lo hanno sempre fatto con me. Siamo amici prima che compagni. Siamo un bel gruppo, siamo felici quando le cose vanno bene agli altri. Non so chi giocherà al mio posto, però chi lo farà avrà il mio sostegno e il mio appoggio”.
“All’interno dello spogliatoio c’è la consapevolezza di essere una squadra forte. L’arrivo di giocatori forti porta competitività interna perché ti spinge a dare il massimo per giocare dall’inizio la domenica. L’avere più giocatori in ogni ruolo fa alzare il livello degli allenamenti”.
“Noi portieri abbiamo parlato spesso dell’assenza del pubblico. Sono ragazzi che si allenano e danno il 100% sempre e questa è la forza che hanno. Secondo me non avranno problemi, sono professionisti impeccabili. Inoltre, quando è da tanto che non giochi non hai bisogno di tante fatiche per concentrarti, perché la tua concentrazione è già alta”.
“Grazie ai tifosi per tutto. A volte non riesco a ringraziare tutti e questa intervista è un’opportunità ottima. Vorrei ringraziarli uno ad uno per tutti i messaggi che ho ricevuto. Grazie mille! “.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy