Udinese, spunta il nome di Castori per la panchina

Udinese, spunta il nome di Castori per la panchina

Il nome sta circolando nelle ultime ore. Di certo il futuro di Gotti non può essere nel limbo, per cui urge chiarezza e la sensazione è che il tecnico veneto non cambierà facilmente la sua posizione pur rimanendo fedele alla società dove vuole rimanere. 

di Redazione

Luca Gotti non passa giorno  ribadire che lui non vuole essere il primo allenatore dell’Udinese. Lo fa per dovere, non per piacere in  sintesi il suo pensiero. Un pensiero che rischia di diventare un boomerang con una squadra che lo ha accettato (apparentemente), ma che se può cogliere un punto debole può inserirsi con i suoi meccanismi perversi, quelli che hanno fatto fuori una decina di tecnici negli ultimi anni. Lo spogliatoio non è facile e serve trovare una soluzione.

Per ora il club bianconero si è visto dire alcun in ‘uno grazie’, mentre altri che si sono proposti (vedi Zenga) non sembrano convincere. L’Udinese vuole o un traghettatore fino a  giugno (difficile da individuare, tutti vogliono certezze contrattuali) oppure una scelta definitiva anche in prospettiva futura. Per l’anno prossimo c’è chi scrive di Pioli, Giampaolo o Di Francesco, tutti tecnici che pretendono carta bianca (a Udine non sembra possibile) e che hanno un ingaggio fuori portata per le casse bianconere.

Caricamento sondaggio...

Ecco che nelle ultime ore è venuto fuori il nome di Fabrizio Castori, ex Carpi e soprattutto l’allenatore che ha valorizzato Lasagna, il capitano che stenta. Castori è uno che sa dialogare a cui piace un gioco offensivo. Non costa molto e sa lavorare anche in situazioni da salvezza. Il nome sta circolando nelle ultime ore. Di certo il futuro di Gotti non può essere nel limbo, per cui urge chiarezza e la sensazione è che il tecnico veneto non cambierà facilmente la sua posizione pur rimanendo fedele alla società dove vuole rimanere.

L’Udinese deve anche affrettarsi. Tra rifiuti e difficoltà Castori potrebbe essere un nome buono, ma su di lui ci sono anche società di B come il Livorno o l’Ascoli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy