Udinese, Tudor: “Il Milan? E’ un vantaggio affrontarlo adesso”

Udinese, Tudor: “Il Milan? E’ un vantaggio affrontarlo adesso”

Le parole del mister in conferenza stampa

di Redazione

Le parole del mister in conferenza stampa:

“E’ stato importante non avere infortuni in precampionato  e aver dato minutaggio a tutti. Ci sono stati progressi dal primo giorno e i ragazzi hanno lavorato bene. Domani finalmente si ricomincia e lo faremo con una squadra di grande livello. Se può esserci un piccolo vantaggio per noi, è quello di giocare in casa. Poi meglio affrontarla adesso piuttosto che fra dieci giornate, quando l’idea di gioco di Giampaolo è ancora più radicata nei giocatori, oltretutto i nuovo acquisti rossoneri devono ancora integrarsi al meglio. Il mercato aperto, e lo dicono i migliori allenatori, ci rende le cose difficili, ma si perde lo scopo se si pensa troppo alle cose che non possiamo cambiare. Sema? Sono molto contento del suo arrivo, mi piace. E’ un professionista serio, poi ha le caratteristiche che piacciono a me e può adattarsi in vari ruoli. Ovviamente è appena arrivato e ci vorrà un po’ di tempo, ma è un ragazzo sveglio, sono sicuro che si adatterà subito.

Cosa penso del campionato che verrà? Quello italiano è il più difficile del mondo e per me, che vengo da un piccolo paesino della Croazia, è un onore farne parte e far parte dell’Udinese.

Suso trequartista? E’ un fuoriclasse, ovunque lo si metta gioca bene. Mettersi sulla difensiva con le grandi squadre per me non va bene, ci vuole equilibrio. Bisogna cercare di difendersi bene ma bisogna anche pensare alla fase offensiva. Pezzella è molto forte, poi per il mercato sarà la società, in cui ho massima fiducia, a decidere, faremo oggi in sede di rifinitura tutte le valutazioni necessarie per la formazione. Lasagna e Nestorovski sicuramente li vedremo assieme perché sono giocatori forti e i giocatori forti devono giocare, ma quando e dove, lo vedremo, la priorità va data all’equilibrio della squadra. In Coppa Italia abbiamo ottenuto una vittoria non scontata con il Sudtirol. La Coppa è un’opportunità e sono contento che i ragazzi ne abbiano capito l’importanza.

Vogliamo partire bene anche per dare un segnale di come saremo quest’anno: concentrati e determinati”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy