Udinese, un punto per rialzarsi e ripartire

L’Udinese imbriglia il Sassuolo che resta comunque imbattuto. Un pari che alla fine sta bene a tutti. Attenzione però alle troppe infrazioni di fuorigioco commesse dai bianconeri

di Redazione

Gotti torna all’antico, caro 3-5-2 per riuscire a smuovere una classifica paurosamente stagnante e la mossa risulta indovinata: un punto conquistato, un solo punticino che però lascia intendere che la squadra non ha imboccato una strada senza uscita e così Gotti e i suoi uomini escono rinfrancati nel morale dal Mapei Stadium. L’Udinese si barrica con una difesa praticamente a cinque capace di spegnere gli assalti dei padroni di casa, a dire la verità non così numerosi e veementi come si paventava alla vigilia della sfida. Ne risulta una gara anestetizzata, con poche emozioni. Al 12’ minuto il primo pericolo lo crea il Sassuolo con Rogerio che con un tiro-cross mette in difficoltà Musso. Al 30’ Zeegelaar (a sorpresa in campo dal primo minuto) dalla sinistra prova il traversone, De Paul da ottima posizione controlla e calcia, ma la palla deviata da Ferrari finisce oltre la traversa. Un tiro per l’Udinese, 4 per il Sassuolo con entrambi i portieri più spettatori che giocatori

Tab. Lega Serie A

L’Udinese, comunque attenta e compatta, conquista punto e morale con una partita di grosso contenimento e sacrificio affidandosi praticamente solo alle ripartenze. La difesa stringe le linee e chiude tutti gli spazi al Sassuolo che può fare poco e che si dimostra un po’ spento rispetto alla gara col Napoli. Un pari che alla fine sta bene a tutti: Gotti smuove la classifica, il Sassuolo non sorpassa il Milan ma non perde la sua imbattibilità, entrambi quindi attenti a non strafare. Ma quello che sicuramente ha fatto felice mister e tifosi è stata la solidità della difesa (guidata dal ritrovato Nuytinck che non giocava dal 26 luglio quando si infortunò a Cagliari) che finalmente non ha commesso errori, quegli errori che l’hanno portata spesso a buttare alle ortiche la possibilità di accaparrarsi punti.

Sul fronte offensivo c’è un dato che invece andrà registrato: l’Udinese è la squadra con più fuorigioco (25), davanti al Milan con 21, un dato certamente determinato anche dall’impostazione di gioco basata sulle ripartenze ma che in ogni caso va sistemato per evitare che le occasioni da gol vadano sprecate, lusso che i bianconeri ad ora non possono di certo permettersi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy