Messaggero Veneto: Bologna a pezzi ma l’Udinese non deve cadere nella trappola

Messaggero Veneto: Bologna a pezzi ma l’Udinese non deve cadere nella trappola

Mihajlovic perde anche Svanberg: ha undici titolari contati
Ma la capacità di ruotare gli uomini è una delle doti di Sinisa

di Redazione

L’apertura del Messaggero Veneto con la presentazione della sfida che attende l’Udinese a Bologna.

Il trappolone è innescato. Perché il rischio è di pensare a un Bologna alla portata per colpa delle assenze. Il più grande errore che l’Udinese potrebbe fare domani, nell’anticipo delle tre del pomeriggio, una tappa importante nella rincorsa alla salvezza anticipata, quello che è l’obiettivo reale della squadra di Luca Gotti che tenterà così di evitare gli arrivi con il cuore in gola, come è successo negli scorsi campionati (due), quando fu chiamato a capezzale Igor Tudor. Insomma, al Dall’Ara la Zebretta può giocarsela, ma dovrà tenere in considerazione che la squadra di Mihajlovic ha pur sempre 33 punti in classifica (nono posto con il Napoli) e il buon Sinisa, facendo i conti con gli imprevisti, ha sempre proposto un undici diverso nelle partite che hanno portato alla sfida con l’Udinese, anche l’ultima casalinga con il Genoa, nefasta sotto il profilo del risultato (3-0) e delle squalifiche, considerando che sono stati fermati dal giudice sportivo Schouten e Denswil.La contaCon l’ultimo kappaò il tecnico rossoblù avrà a disposizione davvero undici giocatori contati: ieri, infatti, nel giorno del suo 51 compleanno, Mihajlovic ha saputo che nelle prossime quattro settimane non potrà contare su Svanberg. Colpa di una lesione muscolare alla coscia sinistra, evidenziata dagli accertamenti strumentali. Lo svedese si aggiunge a Medel, Soriano, Sansone, Dijks, Krejci e Santander, tutti alle prese con degli infortuni. Perciò sarà convocata una bella fetta di Primavera e la formazione anti-Udinese è praticamente obbligata: Tomyasu, Bani, l’ex Danilo e Mbaye in difesa davanti a Skorupski, Poli e Dominguez a comporre la cernira in mediana, con Orsolini, Skov Olsen e Barrow alle spalle di Palacio per quello che dovrebbe essere un 4-2-3-1. Un trappolone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy