Messaggero Veneto: Niente sconti per De Paul: ricorso respinto

Messaggero Veneto: Niente sconti per De Paul: ricorso respinto

L’Udinese non avrà il suo numero 10 per la gara col Bologna
Il dt Marino: «Non hanno tenuto conto della provocazione»

di Redazione

Apertura del Messaggero Veneto dedicata a DE Paul e alla squalifica confermata.

Nessuno sconto, ricorso respinto e dunque Udinese ancora senza il suo diez per la terza partita di fila, quella in programma domenica pomeriggio col Bologna al Friuli, dove Rodrigo De Paul confidava di tornare a giocare, come aveva cinguettato ieri in un tweet: «Non si molla, non vedo l’ora di essere in campo per aiutare i miei compagni e ritornare a combattere insieme a loro. Un grazie a tutti i tifosi bianconeri che ogni giorno non mi fanno mancare il loro affetto». Invece non è andata come l’argentino e Tudor speravano, e con loro gran parte dei tifosi bianconeri preoccupati dalla carenza di idee in attacco palesata con Brescia e Verona senza il 10. Per il rientro di De Paul bisognerà quindi aspettare domenica 6 ottobre nel “mezzogiorno di fuoco” in programma al Franchi, quando alle 12.30 l’Udinese renderà visita proprio a quella Fiorentina che ha inseguito l’argentino fino all’ultimo giorno di mercato.È stata una lunga giornata d’attesa ieri, dovuta anche al rinvio del dibattimento del ricorso, spostato dalle 13 alle 14.30, nella Corte sportiva d’appello nazionale, nella sede della Figc a Roma. L’Udinese ha affidato la sua arringa difensiva all’avvocato Luciano Ruggiero Malagnini, ma alla fine il presidente della Corte Piero Sandulli ha firmato il dispositivo con cui ha respinto il reclamo, confermando le tre giornate di squalifica inflitte a Don Rodrigo per lo schiaffo rifilato a Candreva in Inter-Udinese. Ha così prevalso a linea dura a cui si era attenuto il giudice sportivo Gerardo Mastrandrea nella sentenza dello scorso 17 settembre (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy