Messaggero Veneto: «Se gira a 20 punti l’Udinese potrà stare tranquilla»

Quattro esperti pronosticano la fine dell’andata dei friulani
Pellegrini ottimista: «Sei punti già con Napoli e Cagliari»

di Redazione

Apertura del Messaggero Veneto con i commenti degli esperti sull’Udinese.

Non hanno la sfera di cristallo e non ritenendosi dei veggenti preferiscono basarsi sul presente per analizzare i fatti e ipotizzare il futuro, almeno quello calcistico e dell’Udinese in particolare. Ivan Zazzaroni, Alessandro Orlando, Claudio Pasqualin e Luca Pellegrini hanno detto la loro sul ciclo di ferro che spetta i bianconeri fino a Natale e, da competenti che seguono con simpatia e professionalità la Zebretta, più che delle previsioni hanno offerto spunti e consigli utili, affinché l’Udinese punti ai 20 punti che al giro di boa, le metterebbero mezza salvezza in tasca. «Le suddivisioni dei punti, sul come e contro chi ottenerli, ve le lascio volentieri, ma a mio avviso l’Udinese deve girare a venti punti. Dove farli? Direi che il Friuli può diventare il fortino raccogli-punti, anche per richiamare il pubblico allo stadio», risponde Ivan Zazzaroni dalla scrivania del Corriere dello Sport Stadio, di cui è direttore. Il noto volto televisivo aggiunge poi la sua disamina sulla realtà bianconera, sempre seguita con simpatia, invitandola a credere più in se stessa. «La squadra ha notevoli margini di miglioramento e la sua forza è il centrocampo. Davanti e dietro ha soluzioni ma non rende ancora per quanto vale». Un consiglio di ordine psicologico arriva anche da chi il bianconero lo ha indossato, e non solo da giocatore dell’Udinese ma anche della Juventus, come Alessandro Orlando. «I cicli di ferro vanno smontati, quindi bisogna prendere una partita alla volta, cercando di prendere il massimo da ognuna senza fare calcoli. Questo implica avere anche la forza di rialzarsi subito anche a fronte di due ko consecutivi, altrimenti subentrano ansie e patemi. Se poi punti a pareggiare a Roma e aspetti il Cagliari per vincere, piuttosto che col Napoli, è ancora più rischioso, anche perché il Cagliari è una signora squadra che gioca bene da mesi ed è da 7.5 di voto in tutti i reparti».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy