MV: “Equilibrio Walace Adesso l’Udinese ha bisogno di lui”

L’analisi in casa bianconera nell’edizione di oggi 13 novembre del Messaggero Veneto

di Redazione

L’analisi in casa bianconera nell’edizione di oggi 13 novembre del Messaggero Veneto:

“L’infortunio occorso a Mandragora, proprio alla ripresa post lockdown, portò a uno stato di emergenza in parte risolto con l’innesto in mezzo al campo di Walace, uno che dimostrò di saperci fare. Aveva dato protezione alle mezzali nel 3-5-2 e aveva dato geometrie basiche e sostegno. Tutto, quindi, lasciava supporre che Gotti ripartisse ancora da lui, e così sarebbe stato se non si fosse di messo un infortunio al quadricipite, quello rimediato in amichevole precampionato con la Spal il 19 settembre. In questi giorni, Gotti ha capito che Walace col Genoa ci sarà. E non è poco, perché la spia dell’emergenza si è di nuovo accesa in mediana, là dove in attesa del rientro di Mandragora, sempre più vicino, in queste ore tengono banco gli accertamenti strumentali a cui oggi è atteso il “Tucu” Roberto Pereyra, rientrato dall’Argentina dopo avere lasciato il ritiro della nazionale per la lesione alla gamba sinistra. Gotti sa bene che la fase di interdizione del brasiliano è più sostanziosa di quella di Arslan. In un 4-2-3-1 Walace è uno dei due centrocampisti (l’altro sarà Madragora) che potrebbero dare protezione e tecnica per liberare la fantasia dei trequartisti senza doversi spremere in copertura”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy