Giacomini caustico:”Qui si tengono le schiappe”

Giacomini caustico:”Qui si tengono le schiappe”

 Mentre qui i giocatori che hanno una certa tecnica e sono offensivi vengono regalati e si tengono le schiappe. Adesso se uno viene squalificato in mezzo al campo, chi gioca, Walace?

di Redazione

Il commento del dopo gara di Massimo Giacomini è come al solito abbastanza caustico nei confronti di questa Udinese in formato altalena, ma che comunque non mostra ancora miglioramenti sui difetti atavici.   “Sono contento che tutti siano contenti perché guardano la classifica e vedono tutti distanziati. Ma bisogna interrompere questa serie negativa“, il laconico inizio su Telefriuli. “Questo è il miglior gruppo degli ultimi anni, ma lo hanno depauperato di due giocatori. Barak e Pussetto potevamo rimanere, sarebbero stati utili tatticamente e tecnicamente, invece danno via Sierralta per prendere un difensore ultra trentenne come Prodl.  Mentre qui i giocatori che hanno una certa tecnica e sono offensivi vengono regalati e si tengono le schiappe. Adesso se uno viene squalificato in mezzo al campo, chi gioca, Walace?”.

Sulla gara contro l’Inter aggiunge che “L’Inter ha vinto facile quando ha inserito Brozovic e Sanchez. L’Udinese ha fatto tre vittorie di fila, poi il disastro di Milano, poi a Parma presi altri due gol  da una squadra che ha giocatori come Iacoponi o Gagliolo: chi sono? Eppure il Parma ha 32 punti. Bisogna fare punti. Io sto parlando di modulo da tanto tempo. Perchè non si può giocare dal primo minuto col 4-4-2 come fanno Parma, Sassuolo, Lecce? Perché a metà partita quando perdi ti metti a 4 per recuperare? Mettiti così prima, no?“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy