Turci: stranezze statistiche….

di Monica Valendino, @Moval1973

Oggi è vero che le coincidenze non dovrebbero esistere, ma il calcio è fatto di variabili. Oggi sono costanti, la cosa strana è questa. Quando c’è una costante vuole dire che c’è una stranezza a livello anche solo di probabilità. Le variabili sono la costante del calcio, quando però salta questa equazione vuole dire che statisticamente qualcosa non torna.

E’ capitato non solo all’Udinese, ma ance all’Inter l’anno scorso dove Mazzarri si lamentava che l’Inter non ha mai ricevuto rigori. Anche in altre situazioni è capitato, io quando ero alla Cremonese, il Milan di Capello si lamentava che non aveva mai avuto un rigore, poi a Cremona lo diedero e lo parai a Savicevic.

Le tre giornate di squalifica a  Kone: senza essere violento, ha messo le mani addosso all’arbitro, qui scatta la sanzione. C’è contatto e contatto, ma Kone ha reagito. E’ passato dalla parte del torto, espulsione ingiusta, reazione sbagliata, squalifica esagerata. Poi c’è difformità di giudizio, qui siamo di fronte a un discorso più ampio: la discrezionalità dell’arbitro è enorme e differente da arbitro ad arbitro.

Ora la Juve, ho grandissimi ricordi con risultati storici, ma anche qui a livello statistico c’è una percentuale di rigori contro impressionante. Dal primo anno in poi c’è stata una disparità di giudizio evidente, con Guidolin arrivammo allo spareggio con un rigore regalato da Braschi a Inzaghi. Più gli otto minuti di recupero. Con De Canio anche altri episodi, ma potremmo andare avanti per molto. A livello statistico i rigori contro sono più delle partite stesse.

Ora si deve affrontare la Juve consapevoli che le gradi avranno sempre un trattamento di riguardo: c’è una sudditanza da sempre esistita. Non è malafede, è condizionamento.  Più facile sbagliare con l’Udinese che non con la Juve, dove l’errore viene amplificato. A parte il passato, dove Calciopoli ha dimostrato qualcosa, vedo solo sudditanza, non dovrebbe esserci, ma esiste.

Gigi Turci ©Mondoudinese

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy