Jankto, Fofana, Zapata: l’Europa “chiama” l’Udinese

Nel giro di tre settimane il valore dei calciatori bianconeri è salito in maniera esponenziale, grazie ai risultati positivi con Juventus, Pescara e Palermo. Ma l’obiettivo del club è ripartire da un tessuto collaudato

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Sono bastati tre risultati positivi con Juventus, Pescara e Palermo per riaccendere i riflettori sull’Udinese. Nel giro di tre settimane, infatti, il valore dei calciatori bianconeri è triplicato, attirando le attenzioni di alcuni dei più importanti club d’Europa. D’altronde tra poco più di due mesi il mercato riaprirà i battenti e per le società è proprio questo il momento ideale per cominciare a tessere le trattative più importanti. I nomi “caldi” sui taccuini dei direttori sportivi sono principalmente tre: Jakub Jankto, Seko Fofana e Duvan Zapata.

Come abbiamo riportato nei giorni scorsi, il centrocampista ceco, convocato per la prima volta nella nazionale maggiore del suo Paese, vanta numerosi estimatori Oltremanica: Arsenal, West Ham, West Bromwich e Leicester… si sono interessati recentemente alle prestazioni importanti di questo talentino classe ’96, scoperto dall’Udinese nello Slavia Praga tre anni fa. La sensazione è che, sebbene la corte degli inglesi potrebbe farsi serrata da qui alla fine della stagione, la società friulana difficilmente si priverà del suo numero 14. Jankto, infatti, rappresenta uno dei punti di partenza più importanti per la stagione 2017-2018. Stagione che, dopo tanti “Anni Zero”, dovrà rappresentare quella del definitivo rilancio bianconero.

Un ritorno di fiamma da parte del calcio britannico si è registrato nelle scorse settimane anche per Fofana. L’ex Manchester City, infatti, è finito nel mirino di West Ham ed Everton, che però hanno “frenato” la loro corsa per il centrocampista francese di origini ivoriane dopo il grave infortunio (frattura del perone) rimediato nel corso del match con la Juventus. Considerati i tempi di recupero piuttosto lunghi e l’incertezza che ne deriva, difficilmente Fofana potrà finire sul mercato in estate. E comunque, per lui, vale lo stesso discorso fatto per Jankto: l’Udinese 2017-2018 ripartirà dal suo dinamismo per scalare qualche posizione di classifica e riaffacciarsi alla zona Europa, obiettivo dichiarato recentemente da più di qualche calciatore.

Situazione completamente diversa, invece, per quanto riguarda Zapata. A giugno l’attaccante colombiano terminerà ufficialmente la sua esperienza friulana per rientrare a Napoli, società che ne detiene il cartellino, ma che difficilmente rappresenterà la sua prossima destinazione… anche se le ultime prestazioni convincenti e i gol pesanti messi a segno contro Juve, Pescara e Palermo sembrano aver ripristinato la passione iniziale da parte dell’Udinese nei confronti del colombiano, attualmente impegnato con la sua nazionale. Per il momento, però, non ci sono offerte reali per un eventuale acquisto. Più concreto, invece, sembra essere l’interesse di alcuni club della Bundesliga. Alcuni emissari dello Schalke ’04 e del Wolfsburg erano presenti domenica allo stadio Friuli per “prendere appunti” sull’attaccante sudamericano. Non è escluso, dunque, che Zapata possa migrare all’estero nei prossimi mesi. Una sola cosa è certa: è proprio su questo nome che negli ultimi giorni si sta concentrando il lavoro dei dirigenti bianconeri, che nel frattempo stanno vagliando alcuni nomi provenienti dall’Est per puntellare la rosa.

L’Europa, dunque, chiama l’Udinese e l’Udinese chiama l’Europa. Dopo quattro stagioni di “muto”, è giunta l’ora di rispondere, no?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy