Udinese in netto progresso in attesa del mercato

Udinese in netto progresso in attesa del mercato

Finalmente una buona Udinese contro il Besiktas, in attesa delle mosse di mercato che deriveranno anche dalle eventuali partenze soprattutto di De Paul e Fofana

di Redazione

L’Udinese cresce. Rispetto alle prime tre uscite con altrettante sconfitte con il Besiktas (che giocherà l’Europa League) la squadra di Tudor ha mostrato notevoli miglioramenti. Ovviamente va fatto presente che l’ultima amichevole non ha mostrato una squadra veloce, causa una preparazione che a detta di molti è stata davvero tosta, ma questo non conta a inizio agosto è quasi scontato se non ovvio.

Quello che conta è vedere che i bianconeri hanno messo la testa a posto. Nessuna sbavatura particolare, nessuna disattenzione (come quelle orribili che hanno regalato tre gol al Borussia), una buona aggressività, qualità che chiederà sempre Tudor e qualche soluzione tattica che piace.

Il tecnico croato in  attesa di testare anche la difesa a quattro insiste con il 3-4-2-1 con Fofana e Pussetto, tornato a offendere, a sostegno dell’unica punta Lasagna e la squadra così messa è parsa più solida. Senza Laresn e Ter Avest (tornati a Udine) Tudor rivede Opoku (difensore puro e si vede) e Pezzella (che per ora non parte per Parma), oltre che un Jajalo (che difende bene e sa proporre) mentre  Mandragora deve inserirsi di più per sfruttare le qualità offensive che ha.

Indizi per ora in  attesa del mercato. Il tecnico ha ribadito alla Rosea che così com’è la squadra può ambire alla salvezza, ma sa anche che il club con Marino a fare da gran cerimoniere del mercato è attento a voler portare i rinforzi che servono anche a un cambio tattico.

Molto si sa dipenderà da chi se ne andrà e se davvero se ne andrà: ogni riferimento a De Paul e Fofana è puramente casuale (!), ma è chiaro che se dovessero rimanere, oltre e farlo con la dovuta voglia, i due cambieranno inevitabilmente le idee di gioco a quattro dietro viste le caratteristiche che imporrebbero ancora un 3-5-2 con le varianti viste in questo periodo.

Se partissero si pensa a Walace per la mediana, ma si cerca anche un  laterale sinistro, perché Pezzella da solo comunque non basterebbe. Janson sarebbe l’ideale per una squadra che sa anche attaccare sulla fascia cercando il fondo (soluzione mancata in queste ultime stagioni) e si sa che Pussetto, se pur volenteroso, non è proprio un laterale di centrocampo. Poi vedremo che altro arriverà, ma come detto serve attendere perché prima serve capire chi eventualmente saluterà Udine.

Intanto gli indizi visti con i turchi consolano in vista dei primi impegni ufficiali, ma guai a pensare che può bastare. Ora comincerà la vera fase di preparazione, quella che deve dare brillantezza e limare tutte le smussature ancora esistenti. Ma serve anche avere la certezza il prima possibile di quale sarà la squadra tipo senza dover aspettare il gong finale del mercato. Tudor deve provare anche altre soluzioni, a campionato iniziato servirebbe ovviamente più tempo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy