Udinese, vivi il presente e pensa al futuro

Udinese a un bivio: da un parte c’è un presente da vivere e gestire al meglio, dall’altra bisogna pensare al futuro e alla conferma di Delneri in panchina

di Massimo Liva

Udinese a un bivio. Da una parte c’è da vivere e gestire un presente sicuramente non esaltante considerato che, a salvezza ormai acquisita e con la zona Europa troppo distante non è semplice trovare stimoli e motivazioni per arrivare a fine stagione. Dall’altra c’è da pensare al futuro, al prossimo campionato che secondo le dichiarazioni dello stesso Gigi Delneri è considerato quello del riscatto per tornare a puntare a quell’Europa che tanto manca ai tifosi friulani. C’è da dire che al momento c’è più di qualche nube all’orizzonte, il futuro di Delneri non sembra ancora così chiaro, c’è una tifoseria che lo adora e lo apprezza non solo per il fatto che sia friulano ma soprattutto per il grande lavoro svolto da quando è seduto sulla panchina dell’Udinese, ma la società non lo ha ancora ufficialmente confermato anche per la prossima stagione e in questo senso servirebbe ora più che mai un segnale forte da parte di chi comanda. Delneri è al momento l’uomo immagine dell’Udinese, il tifoso friulano si riconosce in lui e pensa giustamente che non ci potrebbe essere persona migliore per allenare la squadra della propria terra, questo è un aspetto da considerare, non rinnovare la fiducia all’attuale tecnico porterebbe ad un nuovo allontanamento della tifoseria nei confronti della squadra, ed è per questo che la conferma di Delneri dovrebbe essere scontata ma al momento non sembra essere così purtroppo.

Come detto nei giorni scorsi da un dirigente esperto come Pietro Lo Monaco il fatto che Pozzo non abbia ancora ufficialmente confermato Delneri può portare a pensare che la società stia riflettendo e facendo altri pensieri, questo è un dubbio e una domanda che si stanno ponendo in molti nell’ambiente friulano. Servono risposte chiare per dare un segnale alla squadra che a questo punto della stagione ha il dovere di cercare di scalare il più possibile la classifica per salvare una stagione certamente non esaltante. Troppe ancora le partite da qui al termine del campionato per rilassarsi o pensare ad altro, l’imminente sfida casalinga con il Palermo è da affrontare con grande personalità e mentalità vincente per dare continuità ai due risultati positivi ottenuti con Juventus e Pescara. Come sarà la nuova Udinese non lo sappiamo ancora, sarà da capire bene la situazione di più di qualche elemento della rosa bianconera, chi per richieste di mercato chi per mancanza di motivazioni potrebbe essere destinato ad altre piazze, in ogni caso parlarne ora è prematuro.
Quello che chiede la tifoseria in questo preciso momento è chiarezza da parte della società su Delneri e sul progetto tecnico per le prossime annate, sono richieste e preoccupazioni legittime da parte di chi vuole bene all’Udinese, anche perché giocatori passano, ma il tifoso friulano resta ed è sempre vicino alla squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy