Udinese – Napoli: la guida alla partita

Udinese – Napoli: la guida alla partita

L’attaccante dell’Udinese Luigi Obuel ad un certo punto perse la testa, sferrò un calcio all’arbitro tanto che venne squalificato a vita, anche se al termine della guerra beneficiò di un’amnistia. 

di Redazione

Quella in programma alla “Dacia Arena” tra Udinese e Napoli sarà la sfida di campionato numero 81, la numero 75 in serie A. La prima volta friulani e campani si sono incontrati nel torneo di B 1942-43 condizionato non poco dalla guerra
mondiale. Nella gara di andata a Napoli il 16 gennaio 1943 vinse il Napoli per 2-1. Quel giorno, dopo che nella notte precedente il capoluogo partenopeo aveva subíto un bombardamento che provocò 17 vittime, il match si
disputò di mattina, alla presenza di pochi spettatori, in un clima che condizionarono tutti i ventidue nonché i pochi spettatori presenti.
L’attaccante dell’Udinese Luigi Obuel ad un certo punto perse la testa, sferrò un calcio all’arbitro tanto che venne squalificato a vita, anche se al termine della guerra beneficiò di un’amnistia.
Nella gara di ritorno, il 30 maggio 1943, il Napoli al “Moretti” di Udinesi giocò la promozione in A. Era nettamente favorito, ma non fece i conti con l’ardore agonistico dei bianconeri nel frattempo affidati a Gino Belotto che tra gli anni ’20’
e 30′ disputò con l’Udinese ben diciassette stagioni. Finì 1-1, il Napoli per sperare nell’aggancio-promozione avrebbe poi dovuto battere in casa il 6 giugno nell’ultimo turno il Modena, ma i canarini emiliani espugnarono il Vomero per 3-0 e alla fine lo stesso Modena e il Brescia furono promosse in A a scapito del Napoli, terzo classificato. L’Udinese dal canto suo concluse il cammino al terzultimo posto e alla ripresa dei campionati, nel 1945-46, fu inserita in un campionato misto di B e C. Va anche ricordato che legata al Napoli (e al Palermo) è la vittoria con punteggio più largo dei bianconeri in A, 7-0. La prima volta delle due formazioni in A porta la data del 7 gennaio 1951
con i partenopei che vinsero per 1-0, gol di Krieziu; nel ritorno a Napoli, il match fu vinto ancora dai partenopei, 2-1 con reti nell’ordine di Erling Soerensen per l’Udinese al 44′ del primo tempo; di Amadei al 47′ e di Krieziu al 20′ della
ripresa per il Napoli. Il bilancio della storia delle sfide tra le due squadre nel massimo campionato è favorevole alla formazione partenopea ed è il seguente: vittorie Napoli 29, vittorie Udinese 17, pareggi: 28. Anche
in fatto di gol comanda il Napoli che ha segnato ai bianconeri 111 reti, subendone 97. Di seguito riportiamo tutti i goleador della storia di questa sfida sempre nel massimo campionato.

I MARCATORI DI
UDINESE-NAPOLI IN A
UDINESE 97 reti – 8 Reti: Di Natale; 6 reti: Bettini; 4 reti: Fontanesi, Branca, Poggi, B.Fernandes; 3 reti: Rinaldi, Lindskog, Bierhoff; 2 reti: Virgili, Pantaleoni, Miano, Galparoli, Carnevale, Pinzi, Thereau; una rete: E. Soerensen,
Menegotti, Mozzambani, Moro, Castaldo, Ploeger, Rinaldi, Selmosson, Manente, Milan, Vriz, Gerolin, Causio, Zico, Virdis, Pradella, Edinho, Billia, De Agostini, Graziani, De Vitis, Mattei, Dell’Anno, Calori, Bertotto, Bia, Sosa, Pepe, Quagliarella,
Inler, Denis, Basta, Danilo, Jankto, Ingelsson, Fofana, Lasagna; autoreti: Franchini, Comaschi, Mialich, Pecchia, Crasson, Fernandez.

NAPOLI 111 reti – 8 reti: Maradona; 5 reti: G.C. Vitali, Lavezzi; 4 reti: Amadei, Pecchia, Hamsik, Mertens; 3 reti: Posio, Pandev, Insigne, Callejon, Milik; 2 reti: Jeppson, Beltrandi, Di Giacomo, Del Vecchio, Krieziu, Policano, D.Bertoni, De
Napoli, Zalayeta, Cavani, Higuain, Milik; una rete: Masoni, Astori, Pesaola, Cassin, Vinicio, Barbato, Mistone, I.Speggiorin, Guidetti, C. Pellegrini, Damiani, Bruscolotti, Frappampina, Ferrario, Renica, Corradini, Ferrara, Fonseca,
Altomare, Bia, Agostini, Pizzi, C.Bellucci, Turrini, Domizzi, Sosa, Mascara, Maggio, Dzemaili, Gabbiadini, Allan, Jorginho, Albiol, Tonelli, Fabian Ruiz, Rog, Younes; autoreti: Stucchi, Helveg, C.Zapata, Thereau.

DESIGNAZIONE ARBITRALE.
La partita Udinese-Napoli, in programma sabato 7 dicembre alle ore 18 alla Dacia Arena e valida per la 15^ giornata della Serie A TIM sarà diretta dall’arbitro Maurizio Mariani della sezione AIA di Aprilia, mentre gli assistenti designati sono
assistenti Schenone e Vivenzi con IV Uomo Aureliano. Al VAR Manganiello, all’AVAR Preti.
Maurizio Mariani, 37 anni, ha esordito in serie A il 6 gennaio 2013 in Chievo Verona-Atalanta. Ha diretto 78 partite nella massima serie distribuendo 378 cartellini gialli, in 14 circostanze ha espulso per doppia ammonizione, mentre i rossi diretti 21 volte. I rigori concessi sono stati 21.
Ha arbitrato l’Udinese 8 volte, mentre l’ultima partita diretta risale a Inter-Udinese 1-0 del 14 settembre 2019 (3^ giornata di campionato).
Non ci sono invece precedenti con il Napoli.

(statistiche e dati da Udinese.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy