Felipe ritrova il suo “maestro”, ma avverte: “Un altro gol lo farei…”

Felipe ritrova il suo “maestro”, ma avverte: “Un altro gol lo farei…”

Il difensore brasiliano esordì in serie A con la maglia dell’Udinese il 6 aprile del 2003 nella sfida con il Chievo quando allenava Spalletti: “Fu un’emozione grandissima”

Ci sono ricordi che rimangono indelebili nella carriera di un calciatore. L’esordio in serie A è sicuramente uno di questi. Se lo ricorda bene, Felipe che, a margine della conferenza stampa della presentazione della nuova iniziativa Dacia (leggi qui), ha parlato del suo debutto il 6 aprile del 2003, quando sulla panchina dell’Udinese era seduto Luciano Spalletti: “E’ stata una grandissima emozione. Avevo solo 18 anni. Giocavamo contro il Chievo e perdevamo 3-0, ma, aldilà della sconfitta, sono stato felice del mio esordio. Sono contento di rivedere il mister domani”. E a proposito della sfida contro la Roma in programma domani alle 15 allo stadio Friuli, Felipe sottolinea: “Ho già segnato alla Roma (era il 7 marzo 2009 e il brasiliano portò in vantaggio i friulani all’Olimpico, poi Vucinic pareggiò, ndr) e spero di ripetermi. Sarà una partita tosta. La Roma è una grandissima squadra, nell’ultima gara i giallorossi hanno anche avuto la fortuna dalla loro. Noi dobbiamo cercare di giocare veloci, facendo attenzione allo loro fisicità e prendendo ciò che di buono abbiamo messo in campo contro l’Inter”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy