MUD
I migliori video scelti dal nostro canale

udinese

Cremonese-Udinese / Le parole di mister Sottil: “Ho visto la mia squadra”

Andrea Sottil
Il team bianconero ha concluso l'ultimo incontro amichevole in vista della ripresa del campionato. Ecco le parole del tecnico Andrea Sottil

Redazione

Si è conclusa da qualche minuto la partita tra Udinese e Cremonese. Un test amichevole importante, ecco le parole del tecnico Andrea Sottil:

Una prestazione convincente nel risultato, ma soprattutto una crescita costante. Come valuta la prova odierna?

"Una partita vera sotto tutti i punti di vista. Siamo venuti qua a Cremona e ringraziamo la Cremonese per questo ottimo test. Oggi i ragazzi hanno giocato una buona partita e c'è stato un miglioramento ulteriore rispetto al match con il Lecce. Qualche difficoltà nell'approccio, ma poi ho visto la mia squadra. Un team aggressivo e che accorciava bene gli spazi. Oggi abbiamo segnato tre gol, ma potevamo anche farne qualcuno in più".

La squadra cresce step dopo step, anche nell'approccio del match: giusto?

"L'approccio del nostro team è fondamentale, noi abbiamo iniziato tutti i match con la stessa concentrazione. Mi rendo conto che lo stadio è vuoto e non ci sono i tre punti in palio, ma non deve essere una scusa. Siamo una squadra matura e di conseguenza non cerchiamo delle scuse. Oggi ho visto delle ottime cose da parte di tutta la rosa, sia a livello fisico che di conoscenza tecnico tattica. Bisogna continuare ad osservare anche i neo rientrati, ma già oggi hanno dato delle belle risposte".

Le risposte sui singoli

—  

Oggi il ritorno di Udogie, come le è sembrato?

"Mi sarebbe piaciuto (come da programma) che rientrassero molto prima, ma non dipende da noi e nemmeno da loro. Però nel complesso posso solo dire ben, Makengo in crescita e Becao degli ottimi sessantacinque minuti anche Udogie molto bene con grandi accelerazioni, ma sappiamo soprattutto che non può avere i novanta minuti nelle gambe. Adesso bisogna gestirli in vista del primo match di campionato".

Come sono andati Arslan e Beto?

"I ragazzi che hanno lavorato con continuità nell'ultimo mese stanno tutti molto bene e lo hanno dimostrato sul campo, basta vedere Arslan, Beto, Perez ed addirittura Pereyra (nonostante sia stato fermato da un'influenza, come Samardzic). Il nostro credo è quello che tutti siano coinvolti e sappiamo che questo è l'ingrediente in più".

Si conclude qua l'intervista del tecnico. Non perdere tutti i voti assegnati nel corso di questo pomeriggio. Ecco le pagelle di Cremonese-Udinese <<<