MUD
I migliori video scelti dal nostro canale

udinese

Notizie Udinese – Marino: ”Entusiasti di continuare con Gotti. Sullo staff…”

Marino

Il direttore dell'Area tencia è intervenuto ai microfoni di Udinese TV dove ha parlato della riconferma di Luca Gotti

Redazione

Finalmente, l'Udineseha risolto la questione allenatore. Dopo un periodo di riflessioni, la società ha deciso di puntare sulla continuità del progetto riconfermando Luca Gotti. Il futuro del tecnico veneto sembrava molto lontano da Udine, ma all'improvviso è arrivata l'ufficialità del suo rinnovo fino all'anno prossimo. Per la prima volta, dopo un lungo periodo, la dirigenza friulana ha scelto di puntare sull'allenatore della scorsa stagione piuttosto che iniziare una nuova avventura. Pierpaolo Marino, direttore dell'Area Tecnica dell'Udinese è intervenuto ai microfoni ufficiali del club, dove ha detto la sua proprio sulla riconferma di mister Gotti. Ecco le sue parole.

Riconferma Gotti

''C’è stata la ricerca di una continuità tecnica e ci si è voluti concentrare su quanto fatto di positivo durante l’anno appena passato. Io e la proprietà ci siamo confrontati molte volte con Gotti per analizzare le cose che sono andate bene e quelle che sono andate meno bene, o in alcuni casi male. Da questi colloqui ci sono stati riscontri positivi per fare in modo che il rapporto continuasse con lo stesso entusiasmo di prima.

La priorità è sempre stata quella di confermare l’allenatore, poi a ruota viene il resto. In questi giorni stiamo lavorando per l’allestimento di uno staff che sia sempre più organizzato e competitivo nei vari aspetti delle professionalità che andremo a mettere in campo. Stravolgimenti non ce ne saranno perché lo staff è stato creato dall’Udinese, non è stato portato qui da qualche allenatore, pertanto le figure professionali che ci sono dentro sono cresciute direttamente all’interno della società. L’intenzione è quella di integrare il gruppo con nuovi elementi che possano dare un contributo in più, non quella di perdere o a impoverire profili professionali già competitivi come quelli, ad esempio, di Alex Brunner e Sergio Marcon che hanno fatto un grande lavoro''.