MUD
I migliori video scelti dal nostro canale

udinese

Notizie Udinese – Avete sentito Molina? / Le ultime dichiarazioni

Nahuel Molina

Il giocatore bianconero ha detto la sua in un'intervista per il quotidiano Olé. Andiamo a leggere le dichiarazioni più importanti e salienti

Redazione

L'esterno destro di Gabriele Cioffi, Nahuel Molina, sta attraversando un buon momento di forma. Dopo la pausa nazionali ha trovato un gol direttamente da punizione contro il Torino ed è stato uno dei migliori nel match contro l'Hellas Verona, nonostante la sconfitta. Nel frattempo ha rilasciato delle dichiarazioni ad un quotidiano argentino, stiamo parlando di Olé. Stiamo parlando di un giocatore che nelle ultime due stagioni ha avuto una crescita incredibile e che in pochissimo tempo è passato da scarto in Argentina a titolarissimo in Italia. Il suo modo di giocare è cresciuto così tanto che persino il C.T. argentino Lionel Scaloni lo ha messo al centro del suo progetto. Non a caso è riuscito a vincere una fantastica Copa America. Partiamo con le sue dichiarazioni.

Su Udine

"Da quando sono arrivato nel bel paese sono cambiate diverse cose, dalla tattica fino al mio aspetto fisico. In queste due stagioni sono cresciuto tanto, ma il mio obiettivo è di crescere ancora di più. Sono stato "costretto" nel dovermi adattare velocemente, dato che sono arrivato nel bel mezzo di una pandemia. Sicuramente mi hanno aiutato tantissimo, ad adattarmi, i miei compagni e connazionali come De Paul, El Tucu Pereyra, Musso e Nacho Pussetto".

Il terzino bianconero ha detto la sua anche su come è lo stile di gioco in Serie A, rispetto al campionato argentino. Parliamo di due mondi completamente differenti.

Il calcio italiano

"Nella massima serie del calcio italiano, il cambio di ritmo è fondamentale. Sei costretto a dover giocare con un tocco, o con il passaggio già in testa, non ti lasciano il tempo che hai nel campionato argentino. Qui devi risolvere in un attimo. È una crescita importante, quella che ho avuto, sotto questo punto di vista basilare".

Si conclude qua l'intervista, ma non si concludono le novità in vista del prossimo incontro del team bianconero. Il tecnico avversario non sorride. Due componenti della formazione titolare sono out. Ecco di chi stiamo parlando <<<