MUD
I migliori video scelti dal nostro canale

udinese

News Udinese – Il numero 9 si presenta al meglio / Futuro assicurato?

Saido Berahino

Nel secondo tempo c'è stato spazio anche per il nuovo numero 9. Scopri assieme a noi come si è comportato e se fa già la differenza

Redazione

Ieri è andata in scena l'amichevole tra Udinese e le Dolomiti Bellunesi, società che milita nella quarta categoria del nostro calcio: la Serie D. Questa è stata l'occasione per poter vedere sin da subito all'opera tutti i nuovi volti acquistati da Marino per la stagione che arriva. Esordio organizzato per Brandon Soppy e Nehuen Perez che si sono ben comportati. Soprattutto il primo che ha mostrato grande velocità e sin da subito una propensione all'attacco e al dribbling davvero notevole. Nel secondo tempo c'è stato spazio anche per il nuovo numero 9. Scopri assieme a noi come si è comportato e se ha lasciato sin da subito il segno.

La partita di Beto

Il centravanti portoghese è entrato nella ripresa, più precisamente al primo minuto. Di conseguenza ha avuto ben 45 minuti per farsi notare e sorprendere il mister Luca Gotti. Ne bastano dieci al delantero ex Portimonense per essere subito pericoloso e trovare il suo primo gol con la maglia della squadra friulana. Si parla della rete del 3-0 momentaneo che chiude definitivamente il match, ma ci fa vedere che Beto può essere fondamentale nel sistema di gioco del tecnico italiano. Grande velocità di punta e tante sponde per i suoi compagni, che potrebbero renderlo un attaccante devastante. Scopri quale può essere il prossimo impegno in cui verranno utilizzate le sue capacità e caratteristiche.

 Dacia Arena

Il prossimo match

Sicuramente vedremo Beto in panchina nel prossimo match di campionato contro lo Spezia. Difficile che Luca Gotti lo schieri titolare sin da subito. Anche se ha comunque eseguito la preparazione in Portogallo e sembra essere pronto, ci vuole un minimo di tempo per poter apprendere al meglio lo stile di gioco del mister. Probabilmente  però, dovrebbe arrivare uno spezzone nel finale. Non finisce qua, il direttore dell'area tecnica dopo gli acquisti, pensa anche alle cessioni. Ecco gli esuberi che usciranno presto dalla rosa <<<