MUD
I migliori video scelti dal nostro canale

udinese

Notizie Udinese – Success alla Gazzetta: “Udine e i Pozzo sono…”

Success

Il team bianconero si prepara al prossimo incontro di campionato ed intanto il bomber Isaac Success ha detto la sua alla Gazzetta dello Sport

Redazione

Il team bianconero continua a lavorare in vista del prossimo incontro, non si vuole perdere la partita e soprattutto si vuole continuare a giocare un calcio propositivo come quello delle ultime settimane. Dall'altra parte ci sarà un Venezia più che agguerrito, si parla di una società che ha bisogno di punti salvezza per sperare nella permanenza in Serie A. Nel frattempo l'attaccante nigeriano Isaac Success continua a lavorare e si sta meritando un posto nei titolari, vista anche l'ultima prestazione (2 assist contro il Cagliari). Proprio sulla Gazzetta di oggi possiamo trovare le sue parole verso la società e il presidente. Ecco le affermazioni del campione ex Watford e Granada.

Il presidente per me

"Al presidente devo tutto, con lui ho un ottimo rapporto. Avevo appena vinto il Mondiale Under 17 e mi portò in Europa, subito al Granada, ho fatto una buonissima esperienza in quella città, dato che offriva anche qualcosa in più che "solo" il calcio. Poi mi ha fatto giocare in Premier League e ora mi ha fatto conoscere la Serie A, l’Italia. Non posso che ringraziarlo. Era un suo desiderio farmi arrivare all’Udinese".

L'intervista non si conclude qua. La seconda punta ha continuato a parlare di Udine e del suo rapporto con la città. Ecco gli obiettivi che si è prefissato assieme alla squadra.

I nuovi obiettivi

 "Noi non siamo una squadra che si accontenta facilmente. Il nostro interesse è quello di piazzarci nella miglior posizione possibile ed opzionabile. Siamo un gruppo unito e concentrato partita dopo partita". Ha parlato anche del suo target individuale: "Voglio restare a Udine, il più a lungo possibile. Mi sto divertendo molto". Sul prossimo match: "Non lo so se sarò titolare, ma se non dovessi segnare e magari faccio altri due assist non va bene uguale?".

Si conclude qua l'intervista al talento bianconero. Intanto ci si avvicina al prossimo incontro e il team dovrà fare a meno di una pedina molto importante come quella di Roberto Pereyra. Nessun problema, Gabriele Cioffi sa già come sostituirlo. Ecco tutti i dettagli <<<