udinese

L’Udinese vuole mantenere il decimo posto: cavalcare l’onda del successo

Udinese, +5 rispetto allo scorso anno

L’Udinese continua a preparare la gara di domenica che la vedrà contrapposta alla Lazio di Simone Inzaghi in quel della “Dacia Arena”

Redazione

L’Udinese continua a preparare la gara di domenica che la vedrà contrapposta alla Lazio di Simone Inzaghi in quel della “Dacia Arena” nella gara valida per la nona giornata di ritorno del campionato di serie A. I bianconeri, intanto, vivono un momento di condizione particolarmente importante che l’hanno portata a scalare la classifica fino ad issarsi al decimo posto in campionato. Il pareggio ottenuto sabato scorso contro il Genoa è stato vitale per questo traguardo: staccata la Sampdoria che scende così di un gradino. Adesso l’obiettivo resta quello di mantenere l’attuale decimo posto, come dichiarato anche nel corso della settimana, dall’intervista fatta dal patron bianconero Pozzo. La scintilla, scoccata nel mese di gennaio, ha portato i bianconeri da una posizione pericolante, all’attuale decima piazza. Dopo i pareggi con Atalanta e Inter era arrivata qualche delusione, ma subito dopo l’Udinese si è rialzata e adesso viaggia verso una salvezza tranquilla. Ma l’obiettivo, ovviamente non è solo quello di salvarsi (mancano 7 punti a 11 giornate dal termine alla fatidica quota 40) né di mantenere la decima piazza, ma quella di scalare la classifica, arrampicandosi più in alto possibile. Il pareggio con il Genoa, seguente alla vittoria contro il Sassuolo, ha detto che i friulani sono uno scoglio duro da superare, resiliente quanto basta, come dimostrato nel finale con i rossoblu di Ballardini vicini al nuovo vantaggio.

 News Udinese, Rodrigo De Paul

SINGOLI – Sono tanti i singoli che si stanno mettendo in luce, oltre al solito e uomo ovunque Rodrigo De Paul. Pereyra è una piacevole scoperta così come Arslan nel ruolo di regista. Llorente può tornare decisivo come lo era ai tempi di Athletic Bilbao e Juventus, mentre in fascia ci sono cursori di grande velocità. I centrali fanno un gran lavoro di solidità e fisicità, chiudendo tutti gli spazio, e quando qualche pallone passa è sempre Musso a metterci una pezza. Sembra proprio quest’ultimo, insieme a De Paul, il fuoriclasse di questa Udinese. Il portiere argentino potrebbe presto salutare dopo due anni ad Udine se dovesse arrivare la chiamata di un top club, cosa che sta dimostrando di meritare settimana dopo settimana.

Potresti esserti perso